0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Diagnosi differenziale - Definizione


Definizione

Il termine diagnosi differenziale definisce le diagnosi differenti da quella stabilita in conclusione, alle quali il medico può pensare in funzione dei differenti sintomi presentati dal paziente. La diagnosi differenziale può egualmente designare i differenti metodi utilizzati dal medico per stabilire una corretta diagnosi. La diagnosi differenziale combina insieme conoscenze teoriche e pratiche acquisite nel corso degli studi di medicina, l’esame clinico (i sintomi del paziente) e gli esami complementari, biologici o radiografici.
Il medico analizza questi differenti elementi riuniti per determinare la patologia e prescrivere il trattamento appropriato.
Il documento intitolato « Diagnosi differenziale - Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.