0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Pitiriasi versicolor: sintomi e cura

La pitiriasi versicolor è una malattia cutanea che si manifesta con l’apparizione di macchie sulla pelle. Data da una micosi causata dal fungo microscopico: malassezia furfur.


Definizione

L’eruzione cutanea della pitiriasi versicolor colpisce in particolar modo soggetti giovani durante la stagione estiva (quando il fungo si sviluppa con più facilità). La pitiriasi versicolor appare di frequente in caso di traspirazione eccessiva, su pelli piuttosto grasse e favorite dall’applicazione di componenti grassi, come le creme solari.

Sintomi

I sintomi principali della pitiriasi versicolor sono caratterizzati, come già accennato, dall’apparizione di macchie localizzate sul busto, sul dorso e sul cuoio capelluto. Altre zone, raramente le braccia, possono essere luogo di lesioni. Secondo la struttura della pelle, queste macchie possono apparire sotto forma di lesioni iperpigmentate (più scure rispetto il colore abituale della pelle) o macchie ipopigmentate (più chiare della pelle) soprattutto su pelli scure in modo naturale. Questa patologia è benigna e ha il solo inconveniente di creare un aspetto anestetico nel soggetto che ne soffre. La pitiriasi versicolor è visibile e quindi brutta da vedersi, ma non provoca né dolore, né prurito. La malattia è frequente in estate e ha la tendenza ad attenuarsi in inverno.

Diagnosi

La pitiriasi versicolor è una diagnosi clinica, ossia basata solamente e unicamente sull’apparizione dei sintomi che la riguardano: le macchie cutanee. Altri esami complementari non sono necessari a conferma della stessa diagnosi.

Cura

Per il trattamento della pitiriasi versicolor il medico o lo specialista dermatologo prescriveranno cure farmaceutiche a base di antifungini, mirati a distruggere la proliferazione del fungo. Spesso trattasi di applicazioni locali, tipo creme, a base di ketoconazolo.

Prevenzione

È impossibile prevenire la pitiriasi versicolor, ma la sua progressione può essere frenata. Per farlo basterò evitare di esporsi al sole per coloro che hanno già avuto questa patologia; portare vestiti di cotone, possibilmente non troppo aderenti per evitare macerazioni; assumere eventualmente un trattamento preventivo, prescritto dal medico, prima dei periodi di forte caldo, per evitare il proliferarsi del fungo.
Aggiungi commento

Commenti

Commenta la risposta di utente anonimo