0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Urologo

Un urologo è un medico specializzato nel prendersi cura di diversi disturbi e malattie del sistela utinario.

Definizione

Urologia

L’urologia è un campo medico-chirurgico che si interessa allo studio e ai trattamenti delle patologie che affliggono l’apparato urinario a livello renale, delle uretre che condicono l’urina dai reni alla vescia, della vescica, dell’uretra che permette il trasporto dell’urina dalla vescica all’esterno del corpo. inoltre questa specialità si interessa anche ai disturbi della prostata trattando adenomi o iperplasie benigne e tenendo sotto controllo l’ventuale insorgere di tumori. I medici specializzati in urologia sono chiamati uroligi. Numerosi disturbi urologici sono trattati per via chirurgica.

Urologo

L’urologo è un medico specializzato nei disturbi dell’apparato genitale e urinario, da consultare anche in vita di eventuali trattamenti chirurici o medicinali. Inoltre tale specialista tratta disturbi come l’incontinenza urinaria, infezioni urinarie, coliti nefritiche, sterilità, secchezza vaginale nelle donne o disturbi dell’erezione nell’uomo. L’urologo è incaricato anche di patologie come il cancro alla prostata o della vescica. È diplomato in chirurhia generale e in ha compiuto degli studi specializzati complementari di urologia.

Area di competenza

L’urologo è specializzato nella diagnosi del trattamento dei disturbi concernenti l’apparato urinario. Queste patologie toccano differenti organi (sia nell’uomo che nella donna) come i reni, l’uretra e la vescica. L’urologo si occupa anche di disturbi e patologie che affliggono l’apparecchio genitale maschile: questo campo medico corrisponde al quello del ginecolo per le donne.

Patologie curate dall’urologo

Nella donna

L’urologo può intervenire per trattare patologie legate all’apparato urinario (reni, uretre, vescica): incontinenza urinaria, cisti acute o croniche, pielonefrite o tumori. Nelle donne i disturbi dell’apparato genitale sono molto spesso curate da un ginecologo piuttosto che da un urologo.

Nell’uomo

Gli uomini possono consultare un urologo in casa di disturbi all’appartato urinario o dell’apparato genitale: iperplasia benigna della prostata, calcoli renali, incontinenza, disfunzione erettile. L’urologo prende in cura anche quelle forme di cancro che colpiscono gli organi dell’apparato uro-genitale: cancro della prostata, cancro dei testicoli, cancro del rene. Di norma, un urologo può essere consultato per prevenzione, per un depistaggio e nel quadro di un trattamento medico.

Nel bambino

Alcuni urologi sono specializzati anche in disturbi infantili. Questi intevengono generalmente presso il servizio di chirurgia pediatrica negli ospedali. I genitori possono consultare quetso tipi di specialista nei casi seguenti: fimosi, malformazione congenita dell’apparato genitale o urinario, enueresi o incontinenza diurna.

Il consulto urologico

Il consulto con l’urologo comincia con un dialogo e delle domande atte a costruire la storia clinica del paziente: il medico domanda al paziente quali sono i sintomi e gli eventuali antecedenti familiari. In seguito si passa all’esame clinico. A seconda dei casi, possono essere praticati un esame del perineo e/o un’esplorazione rettale. Inoltre può essere richiesta di effettuare degli esami complementari in relazione ai sintomi del paziente, il quale può aver bisogno di un secondo consulto. 
Altri esami complementari possono essere: esame delle urine, citoscopia, urinocultura, ecografia della prostata o dell’apparato urinario, radiografia o una misurazione del flusso urinario.

Potrebbe anche interessarti

Il documento intitolato « Urologo » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.