0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Wonderstruck: Cannes 2017 incantata da Julianne Moore

Julianne Moore incanta il Festival di Cannes con Wonderstruck, il nuovo film di Todd Haynes. La nostra recensione.
 

Julianne Moore e Michelle Williams incantano Cannes con Wonderstruck, il nuovo film di Todd Haynes.


In un’edizione del Festival di Cannes dominata dalla polemica Netflix, dalla decisione ovvero di selezionare per il concorso due film distribuiti e prodotti dalla piattaforma di streaming, che non arriveranno mai in sala, finalmente primeggia il cinema con Wonderstruck.

Opera di Todd Haynes, già acclamato a Cannes per il film Carol con protagoniste Rooney Mara e Cate Blanchett, per Wonderstruck il regista sceglie un’altra dea del cinema, Julianne Moore, che interpreta due diversi personaggi in un film che gioca tutto su un parallelismo temporale.

Anni ’20 e ’70 del novecento ci mostrano una New York diversa e due bambini in cerca del loro luogo di appartenenza e dei propri affetti. 

Nelle scene ambientate negli anni ’20 il film si trasforma in una pellicola simile a quelle del cinema muto, a cui fa anche riferimento. Rose, una bambina sordomuta, scappa di casa per cercare l’attrice Lillian Mayhew (Julienne Moore) che in realtà è la sua adorata mamma. Nel 1977 invece Ben scappa dal Minnesota dopo la morte della madre (Michelle Williams) e va a New York per cercare il padre che non conosce.

I loro destini si incroceranno nel più dolce dei modi, in una narrazione che ci ha commosso e incantato, a partire da Julianne Moore che nel duplice ruolo interpretato nel film (non vi sveliamo il secondo per non rovinarvi la sorpresa!) conviene al tal punto che crediamo già che conquisterà una nomination nella stagione degli Awards, primo fra tutti, gli Oscars.

Il film non ha ancora una data di uscita italiana mentre quella statunitense è fissata per ottobre.

Copyright foto: Kika Press

Il documento intitolato « Wonderstruck: Cannes 2017 incantata da Julianne Moore » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.