0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Corbezzolo: il frutto dimenticato

Il corbezzolo è un frutto autunnale spesso dimenticato. Noi vogliamo farlo tornare in auge parlando delle sue proprietà e dei suoi impieghi in campo culinario, in particolar modo per il miele di corbezzolo e la sua marmellata.

Il corbezzolo è il nome di un frutto prende il suo nome dalla pianta su cui cresce.


Il corbezzolo è un frutto che ha lo stesso nome della pianta su cui cresce. Questa (un'arbustiva sempreverde) appartiene alla famiglia delle Ericaceae (la stessa del mirtillo per intenderci) e cresce nelle zone a clima mediterraneo. 

Piccola curiosità: questa pianta è stata considerata la "pianta di Garibaldi" poiché  durante il periodo di maturazione convivono il bianco dei fiori, il rosso dei frutti e il verde delle foglie, colori che ricordano quelli della bandiera d'Italia. 
Inoltre il poeta Giovanni Pascoli (1855 - 1912) ha dedicato un'ode all'Italia intitolata Ode al corbezzolo, facendo riferimento al feretro di Pallante (eroe perito dell''Eneide di Virgilio) che sarebbe stato intrecciato con arbusti di corbezzolo e rami di quercia. L'ode a questo frutto sarebbe una metafora dell'Italia proprio per i tre colori che ricordano la nostra bandiera. 

Il frutto del corbezzolo

La fioritura del corbezzolo avviene in autunno, periodo in cui i suoi deliziosi fiori bianchi a campanella sbocciano per poi diventare il tipico frutto rosso a bacca. Questo frutto, che è stato per secoli uno dei protagonisti nei giardini all'italiana, sta cadendo nel dimenticatoio nonostante le sue proprietà e il suo gusto particolare. Probabilmente proprio a causa del suo gusto, questo frutto si sta avviando verso l'oblio; di norma, infatti, viene consumato sotto forma di aceto o marmellata poiché il suo sapore non è molto forte. Anche Plinio il Vecchio nelle sue Naturalis Historia definisce questo frutto "insipido". 

Miele e marmellata di corbezzolo 

Se quindi il gusto del corbezzolo in sé non è particolamente apprezzato, un discorso a parte merita il suo ottimo miele e la sua golosa marmellata. 
Il miele di corbezzolo è piacevolmente amaro e si sposa perfettamente con preparazioni che prevedono l'impiego del pecorino sardo. 
Per quanto riguarda la marmellata di corbezzolo, la sua preparazione è praticamente la stessa della marmellata di more, solo che, nel caso dei corbezzoli, i frutti andranno frullati prima di metterli a cuocere a fuoco lento con zucchero e succo di limone. 

Copyright foto: James Cade /123RF
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo