Mastite: sintomi, cause, rimedi e prevenzione

Fai una domanda
Ecco come curare la mastite, quali sono i sintomi e come prevenire questo disturbo comune durante l’allattamento che, scatenato da un ingorgo mammario, provoca dolore al seno, gonfiore, calore e un rossore diffuso. 

La mastite puerperale è un'infiammazione dei tessuti del seno che si presenta, generalmente, entro i primi tre mesi di vita del bambino.


La mastite è un’infezione del tessuto del seno che provoca una generale sensazione di malessere e si verifica nella maggior parte dei casi entro i primi tre mesi di vita del bambino. Questo disturbo, che oltre al dolore al seno causa una generale sensazione di dolore e calore diffuso (al quale può seguire la febbre anche alta), può portare alla decisione di uno svezzamento precoce. Che spesso si potrebbe evitare. Ecco come riconoscere e come curare la mastite.

Mastite puerperale: cos’è?

Quando si presenta nelle neo-mamme, il disturbo, generalmente, è provocato da un ingorgo mammario che causa l'ostruzione di un dotto ed è scatenato dal fatto che il seno non si svuoti completamente durante la poppata causando un accumulo di latte che scatena l’infezione. 

Cause della mastite

Tra le cause principali della mastite puerperale ci sono l’utilizzo di reggiseni troppo stretti ma anche una situazione di eccessivo stress e affaticamento e l’abitudine ad allattare il bebè sempre nella stessa posizione. I sintomi sono un dolore diffuso al seno (che, nei primi periodi, può causare una generale sensazione di calore nella zona delle mammelle) e un bruciore al momento dell’allattamento. Quando l’infezione si sviluppa, poi, arriverà anche la febbre che supererà i 38°.

Cura per la mastite

La terapia della mastite di solito comprende una cura antibiotica che avrà effetto nel giro di circa 48 ore. Nel frattempo, però, il medico potrà prescrivere un analgesico leggero (spesso il paracetamolo) che limiterà il malessere. Tra i rimedi naturali, poi, non manca il consiglio di bere molta acqua: una buona idratazione generale, infatti, aiuterà l’organismo a combattere questa fastidiosa infezione. 

Cosa fare per prevenire la mastite?

Per evitare di incorrere in questo disturbo, però, esistono delle buone pratiche che possono essere adottate fin dal primo allattamento al seno. In primo luogo ricordate di svuotare completamente il seno durante l’allattamento poi non dimenticate di alternare, iniziando ogni volta da una mammella diversa. Infine attenzione ai bebè che usano la mamma come un ciuccio: impedite al vostro piccolo di attaccarsi quando non ha fame e cerca solo coccole e calore perché la produzione di latte sarà eccessivamente stimolata. 

Copyright foto: Tharakorn Arunothai/123RF