0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Bambino mangiato da coccodrillo: orrore a Disney World

Un alligatore di almeno 2 metri ha azzannato e trascinato nella laguna un bambino di 2 anni che stava giocando sul bagnasciuga con la famiglia. I genitori hanno lottato, invano, per liberarlo.

La tragedia è andata in scena sul bagnasciuga nei pressi del Grand Floridian Resort di Disney World, Orlando.


Poche ore fa, la triste conferma. I sommozzatori hanno trovato il corpo senza vita del piccolo Lane Graves, il bambino di due anni che è stato attaccato da un alligatore mentre giocava in una laguna nel Grand Floridian Resort di Disney, a Orlando in Florida. A più di 15 ore dalla scomparsa, lo sceriffo di Orange County ha convocato una conferenza stampa per confermare che il corpicino è stato ritrovato, completamente intatto, non molto distante dal luogo della tragedia, e per questo si ipotizza che il bambino sia morto annegato.

L’incubo, per il piccolo Lane e per i suoi genitori, è iniziato alle 9 di sera del 14 giugno, sulla riva della laguna Seven Seas. La famiglia, originaria del Nebraska, è in vacanza e si sta rilassando sulla spiaggia, mentre il più piccolo gioca a pochi passi da loro, con i piedini in acqua. L’idillio si spezza quando quatto quatto li raggiunge un alligatore lungo almeno due metri che li coglie di sorpresa, attacca il bambino di due anni, lo azzanna e poi lo strascina nelle acque tra le urla disperate della famiglia. 

Panico: il padre si precipita in acqua, lotta con il coccodrillo deciso a strappargli dalle fauci il figlio ma, a parte ferirsi le mani, non riesce nell’impresa. Ci prova anche la madre ma non c’è niente da fare. Il coccodrillo s’inabissa con il bambino.

Le ricerche sono partite immediatamente: la polizia di Orange County ha messo a disposizione agenti a terra e nelle acque della Laguna, fino al triste ritrovamento. In 45 anni di attività dei resort Disney, spiegano dalla compagnia, non era mai successo nulla di simile. Un attacco, a detta delle stesse autorità, davvero inusuale: nonostante in Florida gli alligatori siano presenti nelle acque, non erano considerati un vero rischio nella zona del Resort, tanto è vero che sulla spiaggia non c’era nessun cartello di avvertimento

Adesso invece la Disney ha dichiarato di aver chiuso tutte le spiagge dei resort nell'area appena fuori Orlando per "estrema precauzione". Dal canto loro, le autorità hanno annunciato la cattura e l’uccisione di quattro alligatori, ma nessuno corrisponde alle ferite lasciate sul corpo del piccolo, e se ne cerca un quinto.

Copyright foto: Fotolia
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo