1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Deumidificatore fai da te: ecco come costruirlo

Ecco come costruire un deumidificatore fai da te. Con semplici aiuti, come una bottiglia e il sale, potrete combattere l'umidità in eccesso causa di cattivi odori e muffe.

Basta un po' di sale grosso e una vaschetta o una bottiglia e il deumidificatore è fatto!


Il sale per un deumidificatore naturale

L’ingrediente fondamentale per realizzare un deumidificatore fai da te è il sale grosso, perfetto per assorbire l’umidità in eccesso nell’aria, causa di muffe e cattivi odori. In linea di massima 100 grammi sono sufficienti per una stanza di 16 metri quadrati. A questo punto ci sono due opzioni: nella prima occorre una vaschetta di plastica con un coperchio bucherellato sul quale verrà appoggiato un sacchetto di organza ripieno di sale. A mano a mano che l’umidità verrà assorbita, l’acqua filtrerà nella vaschetta. 

Rimedi contro l'umidità: la bottiglia

Altrimenti basta prendere una bottiglia di plastica vuota, tagliarla a metà e inserire il sale grosso nel collo (della bottiglia), quindi bucherellare il tappo con delle forbici. Quindi bisogna inserire la parte superiore della bottiglia (quella ripiena di sale) nella base in plastica così che l’umidità in eccesso possa scolare e il deumidificatore è pronto. Unire le due parti con del nastro adesivo rende il deumidificatore più solido. 

Da sapere: il sale rimanente non va buttato via dal momento che, mescolato a qualche litro di acqua bollente e all’aceto di vino, è perfetto per pulire e igienizzare gli scarichi.

Copyright foto: Fotolia 
Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « Deumidificatore fai da te: ecco come costruirlo » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.