0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

L'ectsasy, i danni cerebrali e i tic: il monito di Jordy, distrutto da una pastiglia

Jordy Hurdes, 20enne australiano devastato dai danni cerebrali e nervosi scatenati da una pastiglia di ecstasy, ha condiviso la sua storia in un post virale "per mostrare come un semplice 'droga party' può cambiare la vita di qualcuno".

Jordy Hurdes, 20enne australiano devastato dagli effetti dell'ecstasy ha condiviso la sua storia su Facebook.


Una pastiglia di ecstasy lo ha distrutto: balbetta, le sue parole arrivano con il contagocce. Trema, i suoi tic gli spezzano il respiro. Forse non tornerà mai più quello di un tempo, eppure Jordy Hurdes, 20enne australiano di Wangaratta che ha rischiato la vita in un droga party tra amici, non ha tempo per piangersi addosso: “Questo - esordisce nel post su Facebook visto quasi 2 milioni di volte e condiviso da 70mila persone - non è un post di commiserazione, ma un post di consapevolezza. Uscire e divertirsi è sempre cosa buona e giusta. E assumere droghe per divertimento sembra essere anch'essa un'opzione divertente, perché non si pensa mai che la vita potrebbe cambiare proprio a te".    

JordyHurdes nel post diventato virale su Facebook.

E invece succede: Jordy non è il primo e c'è da temere che non sarà l'ultimo a dover fare i conti con una vita da riscrivere per colpa di una pastiglia. Ma se tentar non nuoce, Jordy ci ha messo la faccia e tutto il coraggio del mondo per condividere con la rete la sua storia. 

Lo ha fatto lo scorso 21 novembre, alle 9.37 di sera, dal suo letto di ospedale, annientato dai danni cerebrali e nervosi che una pastiglia ha scatenato nel suo organismo, scrivendo un post e registrando un video che ha commosso mezzo mondo diventando virale: “Sono fortunato ad essere ancora vivo - spiega -, ma ora c'è la possibilità di una balbuzie permanente e tic a causa di danni cerebrali e nervosi. E allora vi prego di non scegliere l'opzione 'divertimento più economico' (riferito ai 25 dollari spesi per comprare la pasticca, ndr.), perché non si può mai sapere se una cosa del genere potrà accadere anche a voi. Se riuscirò a far entrare nella testa di almeno un paio di persone questo concetto, allora avrò salvato la vita di qualcuno. Sentitevi liberi - conclude - di condividere questo post per mostrare come un semplice 'droga party' può cambiare la vita di qualcuno".

I commenti di solidarietà lo sommergono ma c’è spazio anche per le cattiverie. Jordy non si lascia intimidire e ribadisce il concetto chiedendo alla rete “di condividere questo video. Più persone lo vedranno, più vite potranno essere salvate”.

Copyright foto: Fotolia/Facebook@Jordy Hurdes
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo