0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

“The Lion Guard – The return of the roar”: ecco il sequel del Re Leone

La mini serie animata “The Lion Guard – The return of the roar” racconta le avventure di Kiom, secondogenito del Re Leone e di Nala. Accanto a lui nel sequel Timon, Pumbaa e tanti nuovi amici. 


"The Lion Guard - The return of the roar" sarà la mini serie animata per il piccolo schermo sulle avventure del secondo figlio del Re Leone.


Il Re Leone è pronto a tornare con il sequel The Lion Guard – The return of the roar, la mini serie animata che sarà trasmessa a partire da novembre negli Stati Uniti su Disney Channel. Per quanto riguarda l’uscita italiana bisognerà portare un po’ più di pazienza perché le nuove avventure della savana saranno visibili su Disney Junior solo dal gennaio 2016

Nel frattempo, però, ci si può fare un’idea di ciò che attende gli ammiratori di Timon, Pumbaa e compagni grazie alle prime immagini trasmesse in anteprima nei giorni scorsi. Le nuove avventure del leone più amato dai giovanissimi, si scopre grazie al filmato di appena tre minuti, torneranno ancora una volta nella savana africana e con i personaggi di sempre ai quali però si affiancheranno nuovi protagonisti, come il secondogenito di Simba e di Nala, Kion

Proprio sulle vicissitudini sue e dei suoi amici, infatti, si concentrerà la trama del Re Leone che racconterà, appunto, le “scorribande” della “Lion Guard”, la squadra composta da cinque animali che si sono dati il compito di “difendere le terre del branco”. Tra tutti questi, però, il più fedele compagno di avventure del giovane “principe ereditario” sarà uno solo, vale a dire Bunga, un piccolo e simpatico tasso del miele già co-protagonista del trailer. 

E tutto lascia immaginare che il risultato sarà dolce e divertente come da marchio di fabbrica in casa Disney. Hakuna Matata!



Copyright foto e video: Kika Press / You Tube

Il documento intitolato « “The Lion Guard – The return of the roar”: ecco il sequel del Re Leone » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.