0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come rinnovare dei vecchi mobili

Ci sono dei mobili a cui si è molto affezionati, ma che sono un po' antiquati. Altri sono vecchi e in cattivo stato, e la tentazione di buttarli è forte. Nei due casi, potete salvarli e “ringiovanirli”, seguendo i nostri consigli.

Quando i mobili diventano vecchi, non bisogna per forza gettarli. Alcuni si possono benissimo "ringiovanire" con delle tecniche ideali per farne un vero modello di design!


Tappezzare

Una vecchia libreria o un armadio vi sembrano fuori moda? Per rinnovarli, basta ridipingerli: accentuando l'aspetto retrò o puntando su qualcosa di più contemporaneo, i vostri mobili cambieranno subito faccia. Poi, tappezzate il fondo e i ripiani con un tessuto. In redazione andiamo pazzi per la Toile de Jouy, che aggiunge un tocco romantico all'arredamento.

Traforare

Avete comprato una credenza di pino grezzo con l’idea di customizzarla. Ma i mesi passano e il vostro mobile resta intatto. Per dargli un po’ di stile, iniziate col fare dei fori di diverse dimensioni usando una sega a tazza. Poi, stendete una vernice colorata, con rifinitura lucida. Per finire, fissate una rete dietro gli sportelli per un effetto dispensa. Potete anche sostituire le maniglie, scegliendo un modello colorato e pop.

Trasformare

A volte, basta riciclare un oggetto per svecchiarlo. Prendete un vecchio letto a una piazza con il suo materasso di lana, ricoperto da un classico coprimaterasso. Appoggiateli contro un muro e ricopriteli con trapunte, coperte e cuscini colorati. Otterrete un divano un po' bohémien e molto chic!

Ri-tappezzare

Avete una vecchia poltrona di velluto appartenuta alla vostra prozia? Non buttatela, ma datele una seconda giovinezza. Togliete i chiodi e il vecchio tessuto, poi sverniciate il legno. Ridate forma al sedile con l'aggiunta di gommapiuma e ricopritelo con un rivestimento. Scegliete un tessuto d’arredamento a righe (ma anche colorato, maculato... tutto è permesso!) in cotone spesso e inchiodatelo alla poltrona. Terminate con la lucidatura del legno o dipingetelo di un nuovo colore.

Decorare

Per dare un tocco di modernità a un vecchio mobile, potete aggiungere dei motivi decorativi vegetali, come delle foglie. Vi serviranno un barattolo di vernice di colore vivo, un po' di vernice bianca e qualche foglia di alberi di diverso tipo. Dopo aver sverniciato il mobile, dipingetelo con il colore scelto. Quando la vernice si è asciugata, immergete le foglie nella pittura bianca e usatele come dei timbri sul mobile.

Rovinare (ad arte)

Che ne dite di trasformare un semplice tavolo di legno in una piccola scrivania piena di crepe, come dovute al tempo? Per ottenere questo effetto “screpolato” raschiate il tavolo, dipingetelo di bianco e disegnate un motivo di "grandi crepe" sul lato superiore. Fate la stessa cosa sui cassetti (se ce ne sono).

Riciclare

Vi è stata regalata una cassetta di un vino speciale? Conservatela per farne una mensola. Togliete il coperchio, lisciate bene e fissate con una vite. Dipingendo il fondo della cassetta dello stesso colore della vostra parete si ottiene un effetto trompe-l'oeil, come se i vostri scaffali fossero delle cornici.

Reinventare

Avete mai pensato di sostituire le ante di un armadio con delle vecchie persiane? Utilizzatele sverniciate e levigate per un effetto rustico, o verniciate per un look più raffinato. E per isolare meglio i vestiti dalla polvere e dagli odori, foderate con un tessuto leggero l’interno delle persiane.


Copyright foto: Istock


Il documento intitolato « Come rinnovare dei vecchi mobili » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.