Psicotropo - Definizione

Fai una domanda

Definizione

Uno psicotropo è una sostanza che ha effetto sull'attività cerebrale a livello del sistema nervoso centrale. L'alcol, il tabacco, la caffeina e la cannabis sono dei celebri "psicotropi naturali". Da un punto di vista medico il termine rinvia più in generale ad una famiglia di medicinali. Si distinguono tra gli psicotropi tre grandi gruppi: quelli che rallentano l'attività cerebrale, quelli che la stimolano e quelli che la modificano (le sostanze tossiche). Questi farmaci vengono prescritti o somministrati per trattare diversi sintomi come gli episodi depressivi (antidepressivi), i disturbi del sonno (ipnotici), i disturbi bipolari (stabilizzatori dell'umore) o le psicosi (antipsicotici o neurolettici).