0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Come prendere l’aereo: niente paura o ansia

In aereo l’altitudine, la pressione atmosferica e la fobia possono essere fonti di disturbo. Ecco qualche consiglio per volare in aereo nelle migliori condizioni possibili.


Aspetti generali

Prima di prendere l’aereo, soprattutto nel caso di un lungo tragitto, le persone a rischio sono invitate a consultare il loro medico: donne incinta, diabetici, soggetti affetti da chinetosi, paura di volare o insufficienza venosa. Una volta a bordo non esitate a sollecitare i membri del personale di bordo, qualificati e abituati alle gestione di eventuali problemi di salute dei passeggeri.

Alleviare gli squilibri dell’orecchio

La diminuzione della pressione atmosferica può causare degli squilibri dell’orecchio che si manifestano attraverso la sensazione di avere l’orecchio otturato, in alcuni casi dolorante.
Questo sintomo si manifesta generalmente durante le fasi di decollo e atterraggio del velivolo. Un possibile rimedio a questo disturbo è sbadigliare, ingoiare, o masticare un chewing-gum. Se possibile è consigliabile evitare di viaggiare se affetti da raffreddore, per evitare l’eventuale aggravarsi dei sintomi.

Lottare contro la fobia dell’aereo

I soggetti stressati all’idea di prendere l’aereo possono consultare un medico prima della partenza. A seconda dei casi può essere proposto un trattamento a lungo termine per sormontare la paura di volare: medicinali (a piccole dosi) e/o una terapia cognitiva. Una volta a bordo, si raccomanda ai soggetti ansiosi di tenersi occupati leggendo un libro o guardando un film. Anche la pratica di esercizi di rilassamento permette di tenere sotto controllo lo stress in aereo.

Evitare il mal d’aria

La chinetosi può manifestarsi in aereo con mal di testa, nausea e vertigini. Scegliere un posto al centro dell’aereo e inclinare il proprio sedile in una posizione quasi orizzontale permette di evitare disturbi legati al mal d’aria. Un trattamento preventivo è possibile, naturalmente sotto consiglio medico.

Preservare la circolazione sanguigna

Restare seduti a lungo nella stessa posizione può provocare dei disturbi della circolazione sanguigna. Per evitarli si consiglia di alzarsi regolarmente per fare qualche passo (in particolare se si tratta di un tragitto aereo molto lungo), di privilegiare degli abiti e delle scarpe comodi e poco stretti, e di idratarsi prima e durante il volo. Nelle persone a rischio i disturbi della circolazione possono avere delle gravi conseguenze: trombosi venosa, flebite, embolia. Le persone in sovrappeso, che soffrono di insufficienza venosa o con antecedenti sono invitate a consultare un medico prima di prendere l’aereo. Portare delle calze contenitive antitrombosi durante il volo e un trattamento preventivo possono avverarsi necessari.

FOTO: © maridav/123RF
Il documento intitolato « Come prendere l’aereo: niente paura o ansia » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.