Mieloma multiplo: sintomi e guarigione

Fai una domanda
Il mieloma multiplo (o malattia di Kahle), è un tumore del midollo osseo. Ecco come si effettua la diagnosi e quali sono le aspettative di vita.


Definizione

Il mieloma multiplo è una patologia cancerogena che colpisce il midollo osseo ed è causata dalla moltiplicazione di plasmociti, una varietà di globuli bianchi specializzati nella fabbricazione dell’immunoglobulina, delle proteine con un’attività di anticorpi.
Le statistiche affermano che vi sono circa 3.500 casi diagnosticati l’anno, che colpiscono in prevalenza uomini (circa il 54%) e soggetti in età relativamente avanzata (70 a 74 anni), mentre il 40% costituisce il dato dei pazienti al di sotto dei 65 anni.

Sintomi del mieloma multiplo

Questa malattia può assumere diverse forme cliniche con diversi segnali sintomatici variabili da un individuo all’altro. I sintomi del mieloma multiplo possono esprimersi sotto forma di dolori ossei in circa 7 casi su 10, siti alla colonna vertebrale e ai lati della stessa. Possono apparire delle fratture spontanee a livello delle ossa colpite, pallore, sintomi di anemia, infezioni ripetute (in particolar modo polmonari, stanchezza importante e dimagrimento. Alcune patologie non sono visibili clinicamente, ma sono spesso frequenti: insufficienza renale e aumento del tasso di calcio nel sangue.

Diagnosi

Il mieloma multiplo è sospettato prima dei segnali clinici, con esami biologici con prelievo di sangue praticati inizialmente a conferma del sospetto enunciato: un abbassamento della quantità di emoglobina, una calcemia aumentata e una velocità di eritrosedimentazione (VES) alta. Anche marcatori d’infiammazione, possono esser osservati.
La diagnosi della malattia di Kahler si effettua attraverso un’elettroforesi, tecnica che consiste nel separare le proteine del sangue in funzione della loro carica elettrica. Essa consente di rilevare l’aumento di un tipo particolare di anticorpi. In alternativa, per confermare la diagnosi viene realizzata un’analisi del midollo osseo tramite una puntura al livello dello sterno, che consente di notare la proliferazione di plasmociti. Degli esami radiologici (quali radiografia, scanner, risonanza magnetica) possono essere di supporto a valutare lo stato della malattia.

Terapie e aspettative di vita

Il mieloma multiplo non può esser guarito con una terapia medicamentosa, tuttavia le aspettative di vita del paziente affetto da mieloma multiplo possono essere migliorate somministrando farmaci atti a inibire il riassorbimento osseo, detti bifosfonati.
La terapia si basa con sedute di chemioterapia associate ad un trapianto, mentre la radioterapia può essere spesso utilizzata per combattere i dolori ossei.


Foto: © dvarg- 123RF