Come pulire il Pandora? Consigli utili

Fai una domanda

Come prendersi cura del proprio bracciale Pandora? Ecco qualche consiglio utile per garantire una conservazione ottimale al gioiellino e agli charm.
 

Come pulire il Pandora? Tra i consigli più utili per assicurare la brillantezza del gioiellino c'è quello di riporlo sempre in un contenitore ad hoc e di lavarlo, una volta al mese, con acqua tiepida e sapone neutro. © Pandora


Come pulire il Pandora? Il dubbio è legittimo e diffuso tra le (tante) amanti di questo braccialetto "fai da te" capace di accompagnare nei momenti importanti della vita arricchendosi, di volta in volta, con nuovi piccoli ma significativi charm pensati per ogni occasione. Il tempo, però, è tiranno e quindi - per garantire sempre il massimo splendore al proprio gioiellino - è necessario combattere la possibile ossidazione dell'argento di cui è composto con qualche accorgimento ad hoc che restituisca lucentezza e assicuri una conservazione ottimale.
 

Pandora, bracciali sempre brillanti: ecco come fare

L’argento Sterling 925, del quale è composto il bracciale Pandora, con il tempo, tende a ossidarsi ma il rischio è che l'ossidazione avvenga in anticipo in alcuni casi particolari. A rovinare l'argento anzitempo, infatti, è il contatto con alcuni agenti esterni (come i profumi, lo zolfo, l'acqua salata o il cloro ma anche l'acidità della pelle con la quale è sempre a contatto) ed è proprio per questo che è indispensabile assicurare al proprio gioiellino una corretta manutenzione. Per pulire il Pandora, quindi, è utile - ogni volta che lo si indossa - passare sul monile un panno lucidante e, indicativamente una volta al mese, lavarlo con acqua tiepida e sapone neutro avendo cura di spazzolarlo poi con uno spazzolino morbido. Un altro consiglio utile è quello di riporre con cura il braccialetto dopo ogni utilizzo in un contenitore ad hoc che lo tenga preservato dalla luce diretta del sole e dalle fonti di calore.
 

Bracciale Pandora: quando è meglio non indossarlo

Il bracciale Pandora è un fido compagno nel look di ogni giorno (sia nei look più sportivi a base di giubbottini in pelle e anfibi, sia in quelli più eleganti tra pantaloni palazzo e super modaiole pellicce ecologiche) ma ci sono situazioni particolari nelle quali sarebbe preferibile lasciarlo al sicuro nel suo contenitore. Il sito del brand, infatti, consiglia di non indossare il gioiellino durante i bagni (sia al mare, perché la salsedine potrebbe rovinarlo, sia nella vasca e in piscina a causa del cloro), durante l'attività fisica (per via del sudore), durante le pulizie domestiche e durante la notte.