0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Anello di Chiara Ferragni: giallo sul marchio

Di chi è l'anello di Chiara Ferragni? Il web è diviso e il giallo si accende: che maison ha firmato il (preziosissimo) diamante che Fedez ha messo al dito della fashion blogger?


Un post condiviso da Chiara Ferragni (@chiaraferragni) in data:

L'anello di Chiara Ferragni protagonista di un giallo social mentre - world wide - la domanda è una sola: chi l'ha firmato? Domandarlo è lecito ma, al solito, rispondere è cortesia e infatti la neo-fidanzata Ferragni preferisce soprassedere lasciando i vari milioni di fan in preda allo sconforto.

Ma, continuando sui modi di dire passe-partout, la necessità aguzza l'ingegno ed ecco che la rete ha lanciato le sue ricerche per cercare di intercettare la maison firmataria del prezioso brillocchio. Per ora, in pole position, sono in tre.

Alcuni, infatti, sostengono che il diamante regalatole da Fedez in quel dell'Arena veronese sia Made in Cartier e che, in particolare, appartenga alla linea Cartier Destinée. In seconda posizione, poi, ecco chi crede che invece si tratti di una creazione Damiani (linea Heart Made e dunque personalizzabile) mentre secondo altri si tratterebbe di un modello Tiffany della linea Tiffany Soleste che infatti conquista la medaglia di bronzo tra le possibilità.

I piccioncini daranno la (sospirata) conferma sulla griffe? Non è dato sapere anche perché, queste giornate, paiono movimentate tra gli strascichi delle chiacchiere social sulla modalità della proposta di matrimonio e i ritrovati scatti 2.0 di Chiara Ferragni alias Diavoletta87. Come dice (ancora) la credenza popolare, però, la speranza è l'ultima a morire.

Il documento intitolato « Anello di Chiara Ferragni: giallo sul marchio » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.