0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Diabete gestazionale: linee guida

Il diabete gestazionale è una patologia legata alla gravidanza che colpisce 4 donne incinte su 100 e che, generalmente, non ha rischi. 

Diabete gestazionale: quali sono le cause? Quali sono i controlli da fare? Quali sono le conseguenze per la mamma e per il feto?


Diabete gestazionale, cos'è? Si tratta di una patologia che colpisce solo e unicamente le donne incinte (4-5% del totale) e che non deve essere confusa con il diabete di tipo I. In questo caso, infatti, il corpo subisce un'alterazione del metabolismo del glucosio che viene, però, diagnosticata per la prima volta appunto durante l'attesa e che, quindi, non ha nulla a che vedere con un eventuale diabete preesistente il concepimento (che può peggiorare durante la gestazione). 

Cause

Le cause del diabete gestazionale sono facilmente identificabili: durante la gravidanza, infatti, alcuni ormoni prodotti dalla placenta ostacolano l’azione (e la produzione) dell’insulina nel pancreas. Se questo, però, nella maggior parte dei casi non ha rischi - e anche quando il disturbo si presenta permette comunque di portare avanti la gravidanza in modo del tutto fisiologico -, in alcuni rari casi porta all'obbligo di sottoporsi al parto cesareo perché il bambino cresce in maniera esponenziale (si opta normalmente per il parto in sala operatoria quando il peso stimato del bambino supera i quattro chili e mezzo) e questo potrebbe avere conseguenze sulla salute della futura mamma. In generale, comunque, il consiglio è quello di non anticipare il parto perché il diabete gestazionale può provocare difficoltà respiratorie alla nascita e dunque è preferibile aspettare la piena maturazione polmonare.

Valori del diabete gestazionale da monitorare

Il monitoraggio della glicemia viene effettuato direttamente dalla futura mamma alcune volte al giorno con il "reflettometro", lo strumento che preleva qualche goccia di sangue dal dito della gestante prima e dopo i pasti e misura la quantità di glicemia. Oltre a questo controllo, poi, coloro alle quali è stato diagnosticato il diabete gestazionale dovranno sottoporsi a frequenti controlli ecografici per misurare la crescita del bambino e la quantità di liquido amniotico presente.  


Rischi del diabete gestazionale

Viste le cause è il momento di interrogarsi sul dubbio più diffuso circa il diabete gestazionale, ovvero: una donna che abbia sviluppato questa patologia in gravidanza è più predisposta a contrarre il diabete nel corso della sua vita? La risposta è sì, perché se in gravidanza si è sofferto di questo disturbo è più facile che si contragga il diabete di tipo II (quello che colpisce più spesso gli adulti). Per opporsi al rischio, comunque, è consigliabile una vita "sana" che preveda attività fisica quotidiana e una dieta equilibrata composta da alimenti che abbiano un basso indice glicemico.

Copyright foto: kzenon/123rf
Il documento intitolato « Diabete gestazionale: linee guida » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.