0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Sport per bambini: iperattivi cercasi

Le attività per bambini sono varie e le possibilità sono quasi infinite: ecco che sport scegliere (o consigliare) ai bambini iperattivi.

Sport per bambini: se i figli sono timidi meglio prediligere le attività in squadra.


L’arrivo del nuovo anno scolastico porta spesso con sé il desiderio di avvicinare i piccoli di casa a un’attività fisica che permetta loro di incanalare le energie, svagarsi e conoscere nuovi amici. Come scegliere, però, lo sport più indicato se i bambini sono dei veri e propri terremoti? Le possibilità, in linea di massima, sono due e i genitori di bambini iperattivi si dividono in due fazioni con da un lato coloro che cercano sport super stancanti che aiutino i figli ad incanalare al meglio le loro dirompenti energie, dall’altro lato coloro che – al contrario – privilegiano le attività un po’ più statiche per cercare di contenere l’iperattività. 

Attività per bambini: calcio, pallavolo e basket

Nel primo caso, lo sport per bambini più indicato è da cercare tra quelli di squadra nei quali i piccoli possano sentirsi parte di un gruppo, aumentare il loro desiderio di raggiungere un risultato comune e sfogare – allo stesso tempo – le loro energie. Un esempio? Ovviamente pallavolo, calcio o basket. Queste attività per bambini, infatti, aumentano anche l’abilità, la resistenza e aiutano i figli a sviluppare una certa sensibilità per le tattiche di gioco rendendoli consapevoli delle loro forze e permettendo loro di sviluppare un’astuzia strategica che sarà prontamente ricompensata dal risultato di squadra.

Ginnastica artistica bambini

Al contrario se il desiderio è quello di aiutare i bambini a contenere le energie sarà meglio orientarsi su sport individuali come la ginnastica artistica o la ginnastica ritmica che permettono ai piccoli di assumere consapevolezza sulle proprie possibilità e sulla propria forza iniziando, allo stesso tempo, a spiegare loro che le energie devono essere incanalate. Generalmente, però, è bene ricordare che gli sport individuali si adattano più facilmente ai bambini socievoli per natura mentre quelli “in team” sono da prediligere per quanti hanno un carattere più schivo. 

Copyright foto: Sergey Novikov/123rf
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo