0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

La notte prima degli esami: come si preparano gli adolescenti

L’Esame di Stato si avvicina inesorabile e, tra ripassi forsennati e ultimi ritocchi alla famigerata tesina, i maturandi del 2016 si preparano ad affrontare la loro notte prima degli esami. Ecco come.


La notte prima degli esami dei maturandi per l'esame di stato del 2016 trascorrerà tra rituali scaramantici, gruppi sui social e menù creati ad hoc.


“Notte di lacrime e preghiere” cantava Antonello Venditti nel lontano 1984 pubblicando il suo 45 giri destinato a passare alla storia e a entrare nelle playlist dei maturandi per i decenni a venire. E adesso a sentire in loop questa canzone, che tra l’altro ha ispirato l’immortale film di Fausto Brizzi nel 2006, sono gli studenti nati e cresciuti a pane e internet che, infatti, sfruttano i social per “fare squadra” (o, per meglio dire, ”gruppo”) in vista della maturità targata 2016

Ma la frenesia 2.0 non è l’unica strada per gli adolescenti che si preparano all’Esame di Stato e che, per arrivare al meglio alle prove che li renderanno “maturi” si affidano anche a benedizioni (un po' scaramantiche) e diete create ad hoc. Ecco i rituali dei maturandi.


Maturità 2016: la benedizione delle penne

Ad Aversa, nel casertano, la benedizione delle penne per i maturandi 2016 è stata organizzata direttamente dalla preside di un liceo della cittadina che ha organizzato per i suoi studenti un’ora di preghiera di gruppo destinata a concludersi, appunto, con l’acqua santa sulle biro con le quali i ragazzi sosterranno le prove scritte. Ma non si tratta di una novità: gli studenti abruzzesi, per esempio, da quasi trent’anni hanno l’abitudine di recarsi – 100 giorni prima dell’Esame di Stato – in pellegrinaggio nel Santuario di San Gabriele dell’Addolorata, in provincia di Teramo, proprio per far benedire le loro penne e trascorrere una giornata di festa tutti insieme prima del rush finale di studio.

 

Esame di maturità? Ecco la dieta

Ma non di sole benedizioni vivono i maturandi che, è chiaro, malgrado le infinite ore di studio si dovranno anche nutrire di qualcosa di diverso dalla cultura. Anche l’alimentazione, però, non deve essere lasciata al caso e, online, si sprecano i menù creati ad hoc per favorire la concentrazione senza appesantire. Tra i cibi più gettonati dai maturandi ecco, così, il cioccolato fondente (che grazie ai flavonidi aiuta le funzioni cognitive), i mirtilli (che grazie agli antiossidanti aiutano la memoria), le banane e le noci ma anche il tè verde che, secondo una recente ricerca della Newcastle University, stimolerebbe le attività cognitive nei 30 minuti successivi la sua assunzione.

 

#Maturità2016: la condivisione su Twitter

Ma la maturità 2016, con il suo hashtag ad hoc, è anche tra gli argomenti di discussione più gettonati sui social network dove, da ormai parecchi mesi, i maturandi si confrontano (e scontrano) tra loro. Dando origine, tra l’altro, a vere e proprie chicche in 160 caratteri. Si parte da “La paura fa 90, ma a noi basta un 60” e si arriva a rivisitazioni dei classici tipo “Si sta come a metà maggio, sui libri, e con l’ansia” ma non manca nemmeno qualche (piccolo) tweet di conforto con chi c’è già passato pronto a confortare i maturandi ricordando, dapprima, che “il voto che otterrete non determina la vostra persona” e poi che “dal prossimo anno quest’ansia la proverete tre volte all’anno”. Insomma, è proprio vero che gli esami non finiscono mai ma è anche vero che di “Notte prima degli esami” ce n’è una sola. E, malgrado tutto, è sempre magica. 


Copyright foto: Fotolia

Il documento intitolato « La notte prima degli esami: come si preparano gli adolescenti » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.