0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Stile provenzale: naturale e chic

Tinte chiare e materiali naturali, mobili decapati, ferro battuto e vimini: lo stile provenzale è il fiore all'occhiello della Francia del Sud, un gusto raffinato che conquista gli spiriti romantici.  

Lo stile provenzale è il tocco di classe per una casa romantica.


Fresco, floreale e chic, lo stile provenzale è perfetto per gli spiriti romantici e per gli amanti del rustico. Il legno (possibilmente grezzo, al massimo sbiancato) è il materiale prediletto, così come per le pareti e per i tessuti le tonalità più indicate sono quelle chiare nelle varianti ecrù, avorio, lilla e bianco. I pavimenti sono anch'essi naturali: pietra, cotto o l'immancabile legno. I mobili sono sovente di recupero, trattati con la tecnica del decapaggio (per renderli invecchiati) ma c'è chi li preferisce laccati (bianchi), mentre le forme sono sempre arrotondate. In generale, l'importante è che l'insieme risulti sempre un po' anticato. In cucina non può mancare la credenza a giorno, dove porcellane, vasi e vasetti decorati (le tinte devono essere chiare anche qui) contribuiscono a scaldare l'ambiente.  

Copyright foto: Fotolia

Vimini e pietra in stile provenzale


La cucina in stile provenzale.


Il vimini è l'altro protagonista dello stile provenzale: declinato nei tradizionali cesti, ma anche nei lampadari e nelle sedie, contribuisce a dare un tocco naturale all'ambiente. Infine, in una cucina provenzale che si rispetti non possono mancare le ceramiche decorative, dalle brocche ai piatti e un bel vaso di fiori sul tavolo.

Copyright foto: Fotolia

Cucina in stile provenzale (sobrio)


Accontentati anche gli amanti di uno stile più sobrio: lo stile provenzale si declina anche così.


Il blu di Prussia è una delle poche (e fortunate) tonalità ammesse nello stile provenzale: accostato al giallo mimosa garantisce un risultato raffinato a chi preferisce uno stile più sobrio ma non vuole rinunciare al gusto della Francia del Sud. La cucina può essere rivestita di mattonelle, attrezzata con ante in legno (decapato) decorate con lo stesso colore, un lavandino in ceramica, un moderno piano cottura a induzione e un piano di lavoro in pietra levigata: il massimo del comfort abbinato all'eleganza dei materiali naturali.

Copyright foto: Fotolia

La semplice eleganza dello stile provenzale


Lampadari in ferro battuto, colori caldi e luci soffuse: lo stile provenzale in salotto.


Poltrone bianche dalle forme arrotondate e impreziosite da una stoffa naturale in verde, abat-jour in ferro battuto, cestini di vimini per tenere la legna, vasi di terracotta sulle mensole, tappeti a scaldare il pavimento in pietra e l'immancabile camino: lo stile provenzale è servito.

Copyright foto: Fotolia

Legno e ferro battuto: stile provenzale al potere


Tipici dello stile provenzale i mobili in ferro battuto ripropongono i motivi dei boutis dei tessuti.


Una semplice cassetta di legno si trasforma nel tavolino del salotto mentre la consolle di ferro battuto ripropone nei decori il boutis, la raffinata tecnica di ricamo tipica della Provenza che impreziosisce cuscini, tende e tovaglie.

Copyright foto: Fotolia

Come personalizzare lo stile provenzale


Per personalizzare lo stile provenzale basta rispettare i canoni.


Nulla vieta di personalizzare lo stile provenzale rispettandone i canoni: la parete rossa ricorda la tinta dei mattoni, una vecchia valigia si trasforma nel tavolino del salotto dove domina un divano bianco con cuscini in tinta naturale che, manco a dirlo, sembrano invecchiati. A dare il tocco di classe del tradizionale gusto della Francia del Sud la poltrona in vimini

Copyright foto: Fotolia

Lo stile provenzale in sala da pranzo


Una sala da pranzo in stile provenzale: non può mancare il lampadario in ferro.


Ecco una perfetta sala da pranzo in stile provenzale: il pavimento è in cotto, il soffitto con le travi sbiancate, la credenza è in legno grezzo, il tavolo ha una tovaglia a righe ecrù e bianco, le sedie hanno la seduta in vimini, il lampadario, il candelabro sul camino e l'orologio appeso alla parete sono in ferro battuto. Qua e là piantine e vasetti di fiori.  

Copyright foto: Fotolia

Le credenze in stile provenzale


Le credenze in stile provenzale: un classico amato in tutto il mondo.


Le credenze in legno decapato e dalle forme arrotondate, sono il grande classico dell'arredamento in stile provenzale. Nelle parti a giorno trionfano le ceramiche decorate. Altri elementi per decorare in stile sono le voliere in ferrole corone di vimini e le applique alle pareti che ripropongono le candele, i vasetti di fiori sparsi qua e là. 

Copyright foto: Fotolia

Camera da letto: il fascino dello stile provenzale


Per dare il fascino provenzale a una camera da letto bastano pochi elementi.


A dare il fascino provenzale in camera da letto sono pochi ma immancabili elementi: il copriletto boutis, che compone attraverso piccoli punti disegni, quasi sempre a motivi floreali, che vengono poi imbottiti con del cotone povero, dando così rilievo al ricamo; la testiera in legno grezzo, le abat-jour e le gambe dei comodini in ferro battuto, colori tenui alle pareti e mobili di riciclo declinati a funzioni più nobili.   

Copyright foto: Fotolia

Relax in bagno


Il bagno in stile provenzale: boccette e asciugamani ricamati.


Lo stile provenzale si ritrova anche in bagno dove i ripiani delle étagères laccate bianche (o in ferro battuto) ospitano cestini in vimini declinati a porta trucchi, boccette di ceramica e vasetti di fiori; gli arredi (porta asciugamani, porta spazzolini..) sono artigianali e hanno spesso decorazioni floreali, lo specchio ha una cornice dalle tonalità pastello e due applique in stoffa o in carta. Infine la vasca da bagno (da preferire alla doccia) che decorata con candele (profumate alla lavanda) si trasforma nel luogo ideale per il relax più assoluto.     

Copyright foto: Fotolia
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo