Vasectomia: cos’è

Fai una domanda
La vasectomia è un intervento chirurgico di sterilizzazione maschile. Ecco come si pratica, quali sono gli eventuali effetti collaterali e dove rivolgersi per effettuarla.


Che cos’è la vasectomia

La vasectomia è un intervento tramite il quale si bloccano i piccoli dotti deferenti, attraverso i quali lo sperma prodotto dai testicoli passa prima di raggiungere la vescicola seminale. Esiste anche una tecnica detta senza bisturi, perché il chirurgo pratica piccoli fori nello scroto, senza dover quindi suturare alla fine. Si tratta di un intervento ambulatoriale in anestesia locale.

Effetti collaterali

Si tratta di un intervento con basso rischio di complicazioni, perché non sono intaccate né la funzionalità testicolare né la produzione di ormoni sessuali. Si tratta però comunque di un intervento, e come tale i rischi sono quelli relativi all’ematoma o alle infezioni della ferita, molto raramente si presenta invece un dolore cronico all’epididimo.

Vasectomia reversibile

Considerato a tutti gli effetti un metodo di contraccezione maschile definitivo, è tuttavia possibile tentare di riunire delle estremità dei dotti deferenti, ma la tecnica “reverse” non dà assolutamente garanzie di ripristino della fertilità. Per questo si consiglia comunque di crioconservare gli spermatozoi in caso di eventuali ripensamenti.

Vasectomia, dove?

Pur trattandosi di un intervento semplice, è fondamentale scegliere una struttura con una sala operatoria e la disponibilità di un anestesista, oltre che ovviamente avere certezza della esperienza del professionista cui ci si affida.

Foto: © alexmit - 123RF

Potrebbe anche interessarti