Felice Belloli sul calcio femminile: "Basta dar soldi a queste 4 lesbiche"

Felice Bellolipresidente della Lega Nazionale Dilettanti, infiamma la polemica per una frase che avrebbe pronunciato all'assemblea del calcio femminile: “Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche…” Lui nega ma la rete ne chiede le dimissioni.

“Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche…”: la frase che avrebbe pronunciato Felice Belloli.


Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche…”: le quattro lesbiche in questione sarebbero le calciatrici, la voce che avrebbe pronunciato la frase quella del presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Felice Belloli, il braccio destro di quel Carlo Tavecchio, numero uno della Figc che poco meno di un anno fa se ne uscì con: “Opti Pobà mangiava le banane”. Insomma, che i dirigenti del calcio non abbiano molto tatto è noto, che Belloli si sia fatto una gaffe del genere durante l'assemblea del Consiglio del Dipartimento del calcio femminile dello scorso 5 marzo, lo stabiliranno le indagini della procura della Figc che verranno. Nel frattempo la bufera sulla rete ha già battuto il suo calcio d’inizio chiedendone a gran voce le dimissioni

Il diretto interessato ha negato all’Adnkronos: “Bisogna dimostrare che ho detto certe parole. Ora lo dimostrino". E ancora: "Avrei detto queste cose? Avrei, appunto... Ora dimostrino che ho detto così... Dicano pure quello che vogliono", dice Belloli. "Chiedono le mie dimissioni? - sottolinea facendo riferimento alle polemiche dei social - Non so chi può chiedere le mie dimissioni. Io, in ogni caso, non ho mire politiche. So cosa devo fare"

Rosella Sensi, coordinatrice della commissione Figc per lo sviluppo del calcio femminile, difende Belloli: “Io non credo che il presidente Belloli abbia detto queste cose ma se così fosse sarebbe davvero grave”. Anche perché, a ben vedere, dice, “il calcio femminile va aiutato a crescere - sottolinea l'ex presidente della Roma all'Adnkronos - e sono convinta che nei prossimi anni riusciremo ad aumentare molto la popolarità del pallone rosa e credo che riusciremo a sconfiggere anche pregiudizi e luoghi comuni che vanno sempre stigmatizzati". Soprattutto alla luce dei successi: “Vanno messe invece in risalto le notizie positive - ci tiene a precisare Rosella Sensi - come quella del terzino sinistro della nostra nazionale, Sara Gama, che scenderà in campo con il Paris Saint Germain nella finale della Champions League femminile contro il Francoforte". Nel frattempo, in vetrina, è (di nuovo) finita la parte peggiore del calcio.

Copyright foto: Istock
Il documento intitolato « Felice Belloli sul calcio femminile: "Basta dar soldi a queste 4 lesbiche" » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.