Peste: cause e sintomi

Fai una domanda
L’epidemia di peste è stata, storicamente parlando, interpretata come una sorta di liberazione dopo le atroci sofferenze sofferte dal paziente. Che cos’è la peste? E come si cura la peste? Ecco alcune delucidazioni in merito.


Definizione

La peste è una malattia molto contagiosa causata dal bacillo del batterio Yersin. Questo bacillo è solito essere trasmesso all’uomo dalle pulci di ratti infetti. Ne esistono di diverse forme, come la peste bubbonica, la peste polmonare e la peste nera. che hanno tutte un punto in comune: febbre elevata e tachicardia. La peste polmonare costituisce la forma più grave e risulta essere la più contagiosa, proprio perché trasmissibile per vie respiratorie. In questo tipo specifico il batterio penetra nel polmone e forma una polmonite, spesso associata ad una grave infezione che porta alla morte, dopo qualche giorno, spesso a causa di insufficienza respiratoria.

Cause

Come già accennato, la peste ha origine dall’attacco di un batterio, il Yersinia pestis. Nella sua forma più ricorrente, la peste bubbonica, essa è solita svilupparsi dai ratti e trasmettendosi all’uomo attraverso le punture di pulci. La malattia può scatenare i primi sintomi dopo alcuni giorni di incubazione: febbre, malessere generalizzato, ghiandole (bulbi della peste) gonfi in modo anormale. In assenza di trattamento, come in alcune crisi del 300, il malto di peste finiva per morire nel giro di una settimana nel 60/80% dei casi; mentre in caso di assistenza si poteva giungere a guarirvi spontaneamente.

Sintomi

La peste bubbonica è la forma di peste più caratteristica, che presenta dei grandi bulbi siti nell’incavo delle ascelle e dell’inguine. La peste polmonare, invece, si manifesta come una grave polmonite; mentre la peste nera presenta emorragie importanti.

Cura

Essendo causata da un batterio, la cura farmacologia a base di antibiotici diverrebbe obbligatoria in caso di nuove forme scaturitesi al giorno d’oggi. Infatti, è da 20 anni che non è stata segnalata la peste in Europa . Mentre nel continente americano, Sudamerica, Africa e Asia, vengono registrati ancora diversi casi ogni anno.

La peste oggi è una malattia come un'altra e, grazie agli sviluppi di ricerca medica, e in particolare agli antibiotici della famiglia ciclina, aminoglicosidi o chinoloni, i batteri della peste sono eliminati e raramente si riscontrano ceppi resistenti. Oggi di peste si sopravvive e nelle regioni a rischio, esiste anche un vaccino contro la peste, che però è a breve durata.

Foto: © Artemida-psy- Shutterstock.com