0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Allergie respiratorie: attenzione alle conseguenze

Fai una domanda
Le allergie respiratorie possono complicare la vita quotidiana. Chi ne soffre spesso sopporta i sintomi, senza pensare alle conseguenze.  

Quando si soffre di allergia bisogna stare attenti alle conseguenze, ecco perché è sempre importante il consiglio di un medico.


Tra le allergie respiratorie più frequenti c'è la famosa allergia ai pollini (alberi, erbe e graminacee). Queste allergie rendono la vita impossibile a molte persone con l'arrivo della bella stagione: naso che cola, starnuti a ripetizione e occhi che bruciano sono trai sintomi più comuni. Possono sembrare banali o sopportabili, ma possono durare per settimane o mesi, avvelenando la vita di chi ne soffre e impedendo di dedicarsi a certe attività, per esempio di praticare certi sport.

Altra allergia, altri problemi: allergia agli acari della polvere. Questa allergia è scatenata dagli allergeni che si nascondono tra moquette, tappeti, tende, peluche e lenzuola. In breve, tutto ciò trattiene la polvere, il calore e l’umidità.

Conseguenze quotidiane 

Purtroppo, la vita delle persone che soffrono di allergia non è mai tranquilla: se la rinite allergica non viene curata, può peggiorare o addirittura trasformarsi in asma allergica, causando problemi respiratori, affanno o scatenare un eczema
Non dimenticate che i peli degli animali (gatti, cani, cavie...) e le muffe ed alcuni alimenti possono causare gravi reazioni allergiche. 
Nel quotidiano, le allergie respiratorie possono costituire degli svantaggi reali per chi ne soffre: disturbi del sonno, stanchezza frequente... il tutto con effetti negativi sulla vita quotidiana, che sia scolastica, lavorativa o sociale. Ecco perché è importante seguire una terapia medica e prendere le dovute precauzioni, anche quando i sintomi dell'allergia sembrano essersi attenuati.

Copyright foto: Istock