1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Poshtels: i 10 ostelli più chic in Europa

Viaggiare in Europa spendendo poco ma dormendo in posti belli si può: Trivago ha fatto la classifica dei dieci poshtels, gli ostelli chic, in cui alloggiare.

L'ingresso del Maverick Hostel, a Budapest. L'ostello è ospitato all'interno di una residenza asburgica.


Regola numero uno: dimenticate gli ostelli tradizionali, quelli che nell'immaginario collettivo sono sistemazioni precarie (e spesso un po' fatiscenti) per giovani, carini e squattrinati. Qui si parla di posh hotel, ovvero hotel chic (ma anche snob) meglio noti come poshtels

Regola numero due: dimenticatevi le camerate anonime perché qui ci sono anche le suites e comunque tutte le stanze sono arredate con stile, valorizzando i dettagli architettonici e di design con un occhio di riguardo per il carattere hi-tech.

Regola numero tre: dimenticatevi di spendere due lire perché qui la spesa media si aggira intorno ai 60 euro a notte

A questo punto non resta che fare un giro - seppur virtuale - tra le dieci strutture più cool d'Europa secondo la classifica di Trivago. D'altra parte le feste di Natale si avvicinano e i poshtels sono una delle soluzioni più in voga del momento, amate non solo dai giovani viaggiatori ma anche da coloro che cercano soluzioni alternative ai classici (e talvolta asettici) hotel. 

Primo in classifica tra gli ostelli di lusso è Casa Gracia (Barcellona, Spagna), secondo Generator (Dublino, Irlanda) e il terzo Kex, in una ex fabbrica di biscotti di Reykjavik, in Islanda. Seguono Gallery Hostel (Porto, Portogallo); One80° Hostel (Berlino, Germania); Clink78, nell'ex tribunale dall'architettura vittoriana di Londra (Gran Bretagna); U Hostel (Madrid, Spagna); Dream Hostel (Tampere, Finlandia); Palmers Lodge Swiss Cottage (Londra, Gran Bretagna) e Maverick Hostel di Budapest (Ungheria), un ex palazzo reale della dinastia degli Asburgo. 

A questo punto, enjoy your trip!

Copyright foto: Trivago

Casa Gracia, Barcellona

Casa Gracia a Barcellona è il poshtel in cima alla top ten di Trivago.


Lo stile catalano viene ripreso in tutte le sue sfaccettature negli ambienti del Casa Gracia. Ogni stanza è stata accuratamente arredata per dare all’ospite la sensazione di trovarsi in un ambiente familiare ma allo stesso tempo ricercato. Nella struttura sono inoltre disponibili tre tipologie di stanze diverse, tutte dotate di wi-fi gratis.

Copyright foto: Trivago

Generator Hostel, Dublino

Il Generator Hostel spicca per l’utilizzo di materiali riciclati come pietra e granito.


Nonostante si tratti di una grande catena, ogni Generator Hostel è dotato di un suo carattere distintivo. L’ostello di Dublino spicca per l’utilizzo di materiali riciclati come pietra e granito, che adornano gli ambienti creando un delizioso stile urban. Come se non bastasse gli ospiti possono godere di stanze illuminate a LED e di un cinema privato con centinaia di titoli.

Copyright foto: Trivago

Kex, Reykjavik

Il Kex sorge dove c’era un’antica fabbrica di biscotti, nel cuore di Reykjavik.


In lingua islandese la parola Kex significa biscotto: non a caso questa struttura sorge dove un tempo c’era un’antica fabbrica di biscotti, nel cuore di Reykjavik. L’ostello divide l’enorme edificio con un centro di Arte Moderna offrendo agli ospiti la possibilità di partecipare a numerosissime attività artistiche e culturali.

Copyright foto: Trivago

Gallery Hostel, Porto

Il Gallery Hostel è una vera e propria galleria d’arte: ogni settimana ospita mostre di artisti locali.


Come suggerito dal nome, il Gallery Hostel può essere considerato come una vera e propria galleria d’arte, ospitando settimanalmente mostre e attività di artisti locali. Gli interni sono arredati utilizzando elementi che richiamano la tradizione portoghese di Porto e agli ospiti sono offerte suites private, oltre alla possibilità di gustare cibo e bevande locali.

Copyright foto: Trivago

ONE80° Hostel, Berlino

Il ONE80° si trova su Alexanderplatz ed è caratterizzato da uno stile underground.


Collocato direttamente in Alexanderplatz, il ONE80° valorizza ulteriormente il fermento artistico di Berlino. Lo stile della struttura è infatti quello urban con un arredamento moderno rivisitato in chiave underground. Nella lobby viene data a tutti gli ospiti la possibilità di scattarsi fotografie e di condividerle instantaneamente online.

Copyright foto: Trivago

Clink78, Londra

Il Clink78 è a due passi dalla stazione di King’s Cross, in un vecchio edificio londinese.


A due passi dalla stazione di King’s Cross, il Clink78 sorge in un edificio di oltre 200 anni di storia. Con il suo stile che unisce elementi vittoriani ad architettura moderna, è diventato un punto di riferimento per chi cerca un soggiorno Posh nella capitale inglese. Famoso è inoltre il clashbar locale situato all’interno della struttura, per bere squisiti cocktail e conoscere viaggiatori da ogni parte del mondo.

Copyright foto: Trivago

U Hostel, Madrid

L'U Hostel si trova nel cuore di Madrid. Ogni stanza è personalizzata.


Lo stile minimalista è alla base dell’arredamento di ogni ambiente dell'U Hostel, che si trova nel cuore pulsante di Madrid. Il carattere unico della struttura è dovuto soprattutto all’accurata scelta dei colori che regalano un mood differente ad ogni stanza. L’ostello è inoltre dotato di una stupenda terrazza con vista panoramica e di un cinema privato.

Copyright foto: Trivago

Dream Hostel, Tampere

Il Dream Hostel esprime in pieno il design nordico, con ambienti funzionali e confortevoli.



Spazi aperti e luminosi donano al Dream Hostel di Tampere, in Finlandia, un carattere distintivo ed inimitabile. Il design nordico si esprime al massimo con ambienti funzionali e confortevoli valorizzati da semplici decorazioni. La grande cucina permette ai visitatori di socializzare e conoscersi, prima di tornare nelle loro ampie e confortevoli stanze.


Copyright foto: Trivago

Palmers Lodge Swiss Cottage, Londra

Il Palmers Lodge Swiss Cottage è caratterizzato da uno stile classico declinato in versione poshtel.


Lo stile classico declinato negli ambienti di un Poshtel: il Palmers Lodge Swiss Cottage, caratterizzato da grandi arcate e scale regali, permette agli ospiti di tornare indietro nel tempo godendo però di tutti i confort attuali come letti king size e tante aree relax. In estate inoltre la struttura offre diverse zone barbecue.

Copyright foto: Trivago

Maverick Hostel, Budapest

Il Mavericks Hostel si trova in un vecchio convento della dinastia degli Asburgo, a Budapest.


In un vecchio convento della dinastia degli Asburgo non ci si aspetta certo di trovare uno dei migliori Poshtel d’Europa. A Budapest accade: il Maverick Hostel accoglie gli ospiti tra colonne di marmo e lo intrattiene con una lunga serie di eventi settimanali che permettono di scoprire la cultura ungherese attraverso il cibo e la musica tradizionale.

Copyright foto: Trivago
Il documento intitolato « Poshtels: i 10 ostelli più chic in Europa » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.
Aggiungi commento

Commento

Posti
2
Data di registrazione
lunedì 18 novembre 2019
Stato
Membri
Ultimo intervento
giovedì 21 novembre 2019

Prima di tutto, complimenti dal team di Maverick per il tuo sito web e l'articolo. Vi informiamo anche che abbiamo aggiornato il nostro sito web e abbiamo cambiato gli Urls.

A causa di questo, si dispone di un link interrotto in questo articolo. Link rotti danneggiano il posizionamento del tuo sito web. Se si sarebbe così gentile da scambiarlo per l'attuale Url tutto il team di Maverick sarebbe molto grato.

Il nuovo URL per Maverick Hostel è https://mavericklodges.com/it/ostello-budapest

Grazie mille e saluti.