Virus intestinale: sintomi, durata e cosa mangiare

Un virus intestinale viene chiamato gastroenterite, malattia causata dall’infiammazione dello stomaco o dell’intestino tenue e crasso.


Sintomi del virus intestinale

I principali sintomi di un virus intestinale sono nausea, diarrea e vomito. In alcuni casi però possono anche presentarsi crampi addominali, brividi, sudorazione, inappetenza, mal di testa e febbre. Il paziente risulta quindi debilitato e stanco e necessita di riposo e reidratazione.

Virus intestinale e contagio

Il virus intestinale si diffonde facilmente grazie al contatto con altri soggetti infetti, ma prevalentemente il contagio avviene tramite il consumo di cibi o bevande contaminate, magari se maneggiati da soggetti infetti, oppure ingerendo alimenti contaminati da liquami o acque infettate (come nel caso dei frutti di mare) o in caso di cibi contaminati e poco cotti. Tra i virus responsabili, troviamo rotavirus, norovirus, adenovirus di tipo 40 e 41, sapovirus e astrovirus.

Quanto dura?

In linea di massima i sintomi del virus intestinale fanno la loro comparsa nelle 24-48 ore successive all’infezione e possono durare fino ad una decina di giorni, a seconda del virus, del trattamento che si somministra al paziente, della sua età e dello stato di salute.

Virus intestinale, cosa mangiare?

Più che l’alimentazione solida, è importante sopperire alla disidratazione connessa a vomito e dissenteria, per poi passare ad alimenti secchi, non elaborati e non salati, ma poveri di fibre, come cracker, pane tostato, banane, riso e pollo bollito. Nell’immediato, evitare latticini, caffeina, alcolici, alimenti grassi.

Virus intestinale nei bambini

La causa principale del virus intestinale nei bambini è il rotavirus, cui i bambini sono esposti a scuola, nei luoghi ricreativi o negli asili, dove la trasmissione è semplice. Per questo motivo se il piccolo dovesse mostrare i sintomi sopra elencati non c'è da spaventarsi, ma da contattare il medico e mettere in atto la terapia da lui consigliata immediatamente.

Rimedi

I rimedi per il virus intestinale, oltre a risposo e una alimentazione corretta, ricca di liquidi, può essere assumere del paracetamolo contro alcuni sintomi, ma sempre sotto consiglio del proprio medico curante.

Foto: © Christos Georghiou - 123RF

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da CristinaPiotti. Ultimo aggiornamento 13 giugno 2018 alle 17:15 da AnnaBellini.
Il documento intitolato «Virus intestinale: sintomi, durata e cosa mangiare» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.