Carenza di ferro – Esami del sangue

Fai una domanda
Il ferro è indispensabile per l’equilibrio dell’organismo, poiché consente di trasportare l’ossigeno nel sangue grazie alla sua azione attiva nella formazione di emoglobina.


Cause

La carenza di ferro, che può portare ad un'anemia, è spesso dovuta ad un cattivo apporto alimentare o a delle perdite di sangue eccessive, notoriamente ginecologiche mestruazioni abbondanti) o digestive. Il trattamento, per sopperire a questa carenza, è medicamentoso in casi più gravi. Viene raccomandato di effettuare degli esami sanguigni pertinenti quando si sospetta una carenza di ferro. Infatti, molti sono i tipi di marcatori che possono essere prescritti, spesso a torto.

Sintomi da carenza di ferro

La carenza di ferro si traduce con più segnali fisici e in primo luogo da una stanchezza inusuale e da una diminuzione della forza (resistenza o energia). Si possono osservare anche dei problemi cognitivi, mal di testa, palpitazioni, affanno in situazioni di sforzo, vertigini e anche pallore della pelle, in questi casi si parla di anemia da carenza di ferro. Questa mancanza può essere causata sia da emorragie (tra cui ,come sopra citato, le mestruazioni) o da un’alimentazione troppo povera di ferro.

Marcatori del metabolismo del ferro

In caso di una carenza di ferro, molti sono gli esami del sangue del metabolismo del ferro che possono essere prescritti, tra essi dosaggio del ferro, ferritina o transferrina e dei recettori solubili di transferrina.

Dosaggio ferritina sierica

In caso si sospetti una carenza di ferro viene raccomandato, di prima istanza, il dosaggio della ferritina sierica, dato sufficiente per confermare la diagnosi della carenza di ferro. Gli altri marcatori del metabolismo, in questo caso, non vengono ritenuti necessari.

Infiammazione o insufficienza renale cronica

In caso si sospetti di un’[’infiammazione infiammazione] o in caso di insufficienza renale cronica, o ancora, se la ferritina non è sufficiente per confermare il sospetto di una carenza di ferro, si raccomanda il dosaggio del ferro e della transferritina, al fine di calcolare il coefficiente di saturazione di quest’ultima.

Foto: © andras_csontos - Shuttertock.com