Ingoiare lo sperma: fa male o fa bene? Le risposte a tutti i dubbi

Elena Bianchi

Anti depressivo e prezioso nutrimento, lo sperma espone anche al rischio di contrarre malattie veneree: ecco tutto quello che c'è da sapere prima di un rapporto orale. 

Tra benefici e rischi ecco tutto quello che c'è da sapere prima di ingoiare lo sperma. © sakkmesterke/123RF


Lo sperma, un anti depressivo naturale

Declinato fin dall’antichità a usi curativi e rituali, lo sperma (naturalmente solo quello privo d’infezioni), il liquido emesso con l'eiaculazione maschile, è stato affrancato anche dalla medicina moderna in diversi studi. In quello della State University di New York, pubblicato su Archives of Sexual Behavior, gli scienziati spiegano i benefici della fellatio e dell’abitudine di ingoiare il liquido seminale maschile, prezioso alleato in virtù delle sostanze ad azione ormonale che lo compongono. Nello specifico, se l’ossitocina, la serotonina, la tireotropina, il cortisolo e l’estrogeno sono in grado di scongiurare derive depressive e regolare il buon umore, alla melatonina va il merito di indurre notti serene.


Nutriente, ma solo per le donne

In quello della Columbia University invece, i ricercatori hanno preso in considerazione le proteine, il fruttosio e la vitamina C contenute nello sperma, un vero e proprio concentrato di nutrimenti: "Le femmine di alcune specie - hanno spiegato gli scienziati - consumano abitualmente sperma del proprio maschio come se fosse cibo, utilizzando i nutrienti del liquido seminale per sostenere il proprio corpo e fecondare le proprie uova". Abitudine che non vale per gli uomini, dal momento che, “se i maschi usassero il proprio seme per alimentarsi invece che per la fecondazione delle uova - hanno aggiunto gli autori dello studio -, perderebbero la propria possibilità riproduttiva".


I rischi: le malattie sessualmente trasmissibili

Naturalmente, ingoiare lo sperma espone anche al rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale, dal momento che ingoiando il liquido seminale si assumono anche gli eventuali virus - primo tra tutti l’HIV - e batteri, tra cui quelli della sifilide e della gonorrea, che contiene. Insomma, ingoiare fa bene ma la precauzione non è mai troppa e prima di lasciarsi andare è bene accertarsi sulla salute del partner. 
 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.