Pillola del giorno dopo: effetti collaterali e funzionamento

Fai una domanda
La pillola del giorno dopo è un metodo contraccettivo di emergenza. Non protegge contro le malattie sessualmente trasmissibili ma impedisce l’impianto dell’ovulo fecondato, evitando di restare incinta.



Cos’è la pillola del giorno dopo

La pillola del giorno dopo, pillola delle 24 ore o pillola postday è un contraccettivo di emergenza di ultima generazione. Questa pillola è un metodo di pianificazione familiare perché evita gravidanze non desiderate quando si sono avuti rapporti sessuali senza alcuna protezione anticoncezionale. Tuttavia affinché sia efficace, essa deve essere assunta nell’arco delle 72 ore dopo il rapporto non protetto. La pillola previene la gravidanza ma non è abortiva, se la donna è già incinta, essa agirà in alcun modo, proprio perché la pillola del giorno dopo è un farmaco contraccettivo e non abortivo.

In quali casi prendere la pillola del giorno dopo

La contraccezione post-coitale è indicata in quei casi in cui una donna ha avuto rapporti sessuali, con penetrazione vaginale senza protezione o in caso di metodo anti contraccettivo fallito, ossia quando il preservativo si rompe o si sfila dal pene durante la penetrazione. Allo stesso modo si raccomanda di assumere la pillola del giorno dopo quando non si sono avuti rapporti consensuali o in caso di vittime di abusi e violenze sessuali o ancora in caso di dimenticanza della pillola contraccettiva. In questo caso specifico, però, la donna deve aver dimenticato di assumere la pillola per più di 24 ore e deve avere avuto un rapporto a rischio nei dieci giorni seguenti.

Come agisce la pillola del giorno dopo

Questo farmaco contiene ormoni che prevengono una gravidanza e agisce sull’organismo in due modi diversi: con un effetto anovulatorio, ossia inibendo la liberazione dell’ovulo quando si somministra a metà del ciclo (prima dell’ovulazione), e rende difficoltoso, allo spermatozoo, la risalita verso l’ovulo attraverso l’alterazione della motilità della tuba di Faloppio.

La seconda azione ha, invece, un effetto mirato ad evitare l’impianto. Quando la donna ha ovulato, la pillola del giorno dopo impedisce la nidificazione di un possibile ovulo fecondato. In altre parole, la pillola rende l’endometrio (membrana che riveste la superficie dell’utero) più sottile in modo che, gli ovuli fecondati non vi possano aderire. Gli ormoni della pillolla si eliminano poi con l’urina. Il suo effetto dura dalle undici alle quindi ore, durante le quali la donna potrà avere rapporti sessuali senza rischio. Passate le diciotto ore, la pillola smetterà di proteggere da un eventuale gravidanza.

Effetti indesiderati

Assumendo la pillola del giorno dopo è possibile che si manifesti sensazione di vomito e nausea. In caso di vomito nell'arco di un’ora dall'assunzione della pilla, è necessario prenderne un’altra per garantire la sua efficacia.

Quante pillole del giorno dopo si devono prendere

In una confezione con due compresse, la paziente deve assumere entrambe. La prima deve essere presa nella 24 ore dopo il rapporto, mentre la seconda 12 ore dopo la prima. Per evitare di dimenticarsi la seconda, gli specialisti tra cui anche l’OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) propongono molto spesso di assumere entrambe le compresse in contemporanea.

Dove trovare la pillola del giorno dopo

Il medico può prescrivere questo farmaco anche se è possibile ottenerla senza ricetta in farmacia, al pronto soccorso o in consultori. In alcuni paesi, europei e no, molti servizi sanitari distribuiscono questa pillola anche in ambito scolastico, nelle università.

Come sapere se la pillola del giorno dopo ha funzionato

La pillola ha avuto efficacia se durante la prima o la seconda settimana dopo averla assunta appaiono le mestruazioni. Se il ciclo mestruale non dovesse inizia, si raccomanda di effettuare un test di gravidanza per attestare la reale efficacia del farmaco. In qualunque caso, e per maggiore sicurezza, si consiglia di fare un test di gravidanza nei dieci giorni successivi dopo il rapporto a rischio.

Chi può assumere la pillola del giorno dopo

Questa pillola è efficace a qualunque età e può essere assunta da tutte le donne fino ai 38 anni. Poiché si compone di soli progestinici, può essere assunta anche da donne alle quali è stato controindicato l’uso di un contraccettivo orale. Ciononostante, le donne che presentano problemi cardiovascolari gravi non devono assumere questa pillola, se non dopo aver previamente consultato il loro medico curante. La pillola del giorno dopo non protegge da alcuna malattia a trasmissione sessuale, inclusa l’AIDS, per tanto è sempre meglio utilizzare un preservativo, soprattutto in caso di rapporti occasionali.

Dopo la pillola del giorno dopo si possono avere rapporti

L’assunzione della pillola del giorno dopo non impedisce i rapporti sessuali, anche se in caso di rapporti sessuali non proteggi dopo la sua assunzione, è possibile che si aumenti il rischio di gravidanza. Per tanto si consiglia di usare un contraccettivo di barriera, un preservativo.

Quanto è efficace la pillola del giorno dopo

L’efficacia di questo metodo anticoncezionale di emergenza non è del 100% e si riduce man mano che passano le ore dal rapporto al rischio. Se essa viene assunta durante le 24 ore successive al rapporto, la percentuale di successo è di circa il 95%; se presa tra le 24 e le 48 ore l’efficacia si riduce al 85% e tra le 48 e le 72 ore solo dl 58%; mentre oltre le 72 non avrà alcuna efficacia. Quanto prima si prende la pillola, più efficace sarà.


Foto:@ Anka Grzywacz - Commons Wikimedia