Acqua borica

Fai una domanda
L’acqua borica è un prodotto dalle proprietà antibatteriche, antimicotiche e disinfettanti dai molteplici utilizzi. Questa sostanza è una miscela di acido borico e acqua: la sua concentrazione di acido oscilla tra il 3 e il 4%, mentre il restante 96-97% è acqua. Questa miscela è utile per la cura degli occhi, per l’igiene dell’apparato genitale (sia maschile che femminile) o per curare le infezioni dell’orecchio e alcune affezioni della pelle. In passato si utilizzava l’acqua borica anche per la cura della candida e della congiuntivite, grazie al suo potere disinfettante. Oggi l’utilizzo di questo rimedio è stato abbandonato grazie alla scoperta di principi attivi ancora più efficaci per debellare l’agente responsabile dell’infezione.


Uso oftalmico

L’acqua borica viene utilizzata frequentemente in campo oftalmico come base per risciacqui (ad esempio, è spesso prescritta a pazienti operati di glaucoma, per la fase post operatoria), ma è anche indicata nel trattamento delle congiuntiviti, tramite lavaggi mirati e appositi con una soluzione diluita. Molti usano, sbagliando, l’acqua borica al posto del collirio, ma sarebbe bene utilizzarla solo dietro prescrizione medica. Sul mercato si trovano kit composti da un’occhiera e un flacone di acqua borica sterile: per effettuare il lavaggio bisogna lavare l’occhiera, aggiungere per metà la soluzione di acqua borica e sciacquare l’occhio cercando di tenerlo aperto. Sarebbe bene ripetere l’operazione anche all’altro occhio, anche se sembra senza problemi: il rischio è che, essendo vicino a quello infetto, potrebbe essere contaminato.

Uso dermatologico in caso di pelli acneiche

L’acqua borica viene utilizzata anche in caso di pelle acneica, perché pulisce da sebo e impurità e al tempo stesso contrasta l’azione dei batteri all’interno dei foruncoli. Sul mercato si trovano diversi prodotti specifici, come creme antibiotiche, però l’acqua borica ha il vantaggio di poter essere utilizzata tutti i giorni. Spesso viene utilizzata anche nel caso di follicoliti e di infiammazioni come la dermatite da sebo, perché l’acido borico aiuta a lenire il bruciore.

Uso all’interno dell’orecchio

Si può utilizzare l’acqua borica come disinfettante del padiglione auricolare e dell’orecchio interno, per prevenire o diminuire i fenomeni di recidiva di infezione o in caso di otite. Con un accorgimento: l’acqua dev’essere a temperatura ambiente: un liquido freddo potrebbe causare dolore all’orecchio interno. In caso di infezione batterica, però, si consiglia anche una terapia antibiotica.

Uso in caso di infezioni micotiche

Le virtù antisettiche dell’acqua borica sono utilizzate anche per contrastare infezioni dovute alla presenza di funghi, che possono scaturire disturbi fastidiosi come la candidosi o le verruche. Prima di utilizzare un antibiotico, si possono effettuare impacchi con acqua borica come terapia meno aggressiva.

Controindicazioni

L’acqua o soluzione borica per uso topico non presenta particolari controindicazioni, discorso diverso se viene ingerita: se a berla per sbaglio sono i bambini, ha un’elevata tossicità: ecco perché andrebbe sempre tenuta lontana dalla loro portata.

Dove si trova

L’acqua borica è in vendita confezionata in flaconi nelle farmacie, nelle parafarmacie e nei presidi sanitari autorizzati a 2 o 3 euro a flacone. Per acquistarla non occorre la prescrizione medica. Si consiglia sempre di leggere il foglietto illustrativo interno, seguire le istruzioni e, comunque, di consultare il medico prima del suo impiego.