Folina: a cosa serve

Fai una domanda
Un farmaco a base di acido folico, Folina®, è indicato per il trattamento di situazioni patologiche o transitorie in cui è presente una carenza di vitamina B9.



Acido folico

Prettamente indicato per il trattamento dell’anemia megaloblastica, l’acido folico, detto anche vitamina B9, è un elemento importantissimo per garantire il corretto funzionamento dell’organismo. In caso di dosaggio troppo basso, la vitamina B9, che non viene auto prodotta dall’organismo, deve essere assunta tramite una dieta equilibrata a base di carne, legumi, verdura a foglia verde e frutta. Folina, in quanto farmaco, sopperisce a questa mancanza, trasportando l’acido folico assunto per via orale dal fegato, dove è solita depositarsi questa vitamina, a tutti gli altri tessuti, al fine di evitare il rischio di patologie cardiovascolari, neoplastiche, infiammatorie e neurologiche (stanchezza e affaticamento sono tra i principali sintomi derivati da una carenza di vitamina B9).

Quando prenderla

Folina 5 mg è venduto in compresse è solitamente assunto, da una a tre capsule, una volta al giorno. La posologia di 15mg è commercializzata sotto forma di fiale somministrate per via endovenosa al paziente, una volta al giorno. Il monitoraggio medico è imprescindibile per somministrazioni di dosaggi superiori a fini terapeutici.

Folina in gravidanza

In gravidanza Folina deve essere somministrato previo controllo del medico, onde ridurre eventuali effetti indesiderati di un sovradosaggio vitaminico, il quale non si sa quali conseguenze possa avere sul bambino. Infatti, nonostante questa vitamina sia molto importante per lo sviluppo del feto, sempre sotto consiglio medico, è bene non superare i 5mg al giorno. In allattamento, non sono riscontrati alcuni effetti collaterali.

Effetti collaterali

Folina contiene deve essere evitato in caso di allergia o alta sensibilità all’acido folico, in caso di allergia alla soia o alle arachidi o in presenza di intolleranza al sorbitolo, un tipo di zucchero. Il suo principio può interferire con l’assunzione di farmaci antinfiammatori, anti convulsioni, anti epilettici, farmaci immunosoppressivi e autoimmuni. Rari gli effetti collaterali derivati dalla sua assunzione definiti da: nausea, malessere, dolori all’addome, irritabilità e anoressia.

Avvertenze

Folina è venduto solo sotto prescrizione medica e previo controllo ematologico del paziente, atto a definire la diagnosi di eventuali forme di anemia sulle quali questo farmaco non avrebbe giovamento (anemia da carenza di vitamina B12 o anemia secondaria ad un cancro).

Foto: © Vladimir Fedorchuk - 123RF