Tampone faringeo: definizione e costo

Fai una domanda
Il tampone faringeo è un test diagnostico, che si esegue in caso di faringo-tonsilliti per individuare il germe responsabile dell’infezione.


Definizione

Il tampone faringeo è un esame effettuato al fine di identificare un germe causa d'infezione. Un sottile bastoncino cotonato, simile ad un grande bastoncino di ovatta, viene inserito in bocca che il paziente deve tenere ben aperta, mentre l’operatore, aiutandosi con una abbassalingua, raggiunge la parte posteriore dalla bocca e strofina con movimenti orizzontali, verticali e circolari, la mucosa dell’orofaringe e delle tonsille. Fatto ciò, il bastoncino viene conservato nel suo contenitore (una grossa provetta) sterile, che viene chiuso ed inviato al laboratorio, per l’esame colturale e l’antibiogramma.

Questo esame è indicato in tutti i casi in cui vi è il sospetto di un’infezione faringo-tonsillare da Streptococco beta-emolitiaco gruppo A (scarlattina), Corynebacterium difteriae (difterite), Candida Albicans (mughetto), Haemophylus influentiae e Staphylococco di gruppo A. Disponibile in farmacia, il tampone faringeo può essere effettuato in maniera del tutto autonoma, anche se ne sconsiglia un impiego simile, in quanto trattasi di un tipo di test effettuato su un prelievo della mucosa, complicato da eseguire correttamente e sensibile nel produrre un falso positivo.

Tampone faringeo rapido

Questo esame risulta essere il migliore in caso di indagine batterica ed in particolare nell’identificazione dell’eventuale presenza di Streptococco. In particolare il tampone faringeo rapido è molto specifico poiché si va alla ricerca di specifici anitigeni dello Streptococco beta-emolitico del gruppo A. L’aggettivo rapido fa riferimento al risultato, che in questo caso sarà ottenuto in massimo 15 minuti.

Esame colturale

L’esame colturale è invece più lungo. Una volta effettuato il prelievo del campione si utilizzano i terreni di coltura he permettono una più ampia valutazione dei tipi di germi presenti. Il risultato dell’esame colturale è ottenuto di norma in 24 ore. In linea di massima possiamo affermare che i due esami si integrano l’un l’altro, e, per questo se ne consiglia l’esecuzione contemporanea.

Tampone faringeo positivo

Nel caso in cui il risultato del tampone faringeo fosse positivo, bisognerà che il medico si accerti della natura del microrganismo per somministrare al paziente la cura adeguata. In caso di virus, verrà prescritto un antivirale, mentre in caso di batteri si eseguirà un antibiogramma per individuare l’antibiotico adeguato al caso specifico.

Costo del tampone faringeo

Il tampone faringeo viene eseguito in specifici laboratori o a domicilio. Il suo costo può variare: ad esempio nel caso in cui non si avesse la ricetta medica il suo costo si aggirerebbe introno ai 15 euro. In alcune cliniche private il costo è di 6 euro. Il test può inoltre essere effettuato in casa, acquistando l’apposito kit online.

Foto: © 叶 增华 - 123RF