Coerenza cardiaca: indicazioni, tecniche e benefici

Fai una domanda
Tra i diversi metodi di rilassamento dolce, quali yoga sofrologia e meditazione esiste anche la coerenza cardiaca, basata sulla respirazione atta a regolare il ritmo cardiaco e a ridurre lo stress.



Definizione

La coerenza cardiaca è un metodo respiratorio che consente di regolare il ritmo cardiaco in caso di stress o forte emotività. L’inizio di esercizi respiratori è regolato dalla variabilità della frequenza cardiaca, ossia l’intervallo del tempo che separa il battito del cuore con l’invio di un messaggio di calma e rilassamento al cervello.

Indicazioni

La coerenza cardiaca è indicata per le persone ansiose o che hanno subito situazioni di forte stress. Essa è raccomandato ai pazienti che hanno smesso di fumare o a coloro che hanno paura di prendere l’aereo. Agendo direttamente sul ritmo cardiaco, la coerenza cardiaca gioca un ruolo importante anche nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Benefici

La coerenza cardiaca agisce allo stesso tempo sia a livello fisico che psichico. A breve termine ha effetti immediati sul ritmo cardiaco e consente di ridurre la tensione arteriosa e diminuire lo stress, in pochi minuti. Indirettamente la coerenza cardiaca consente di gestire al meglio le emozioni, di migliorare il sonno e di ridurre la depressione e di rinforzare le difese del sistema immunitario. Essa permette anche un migliore controllo della quantità di alimenti ingeriti in un contesto di dieta alimentare.

Tecniche

Molto semplici, le tecniche per la coerenza cardiaca possono essere fatte da soli, solo dopo aver seguito le indicazioni di un professionista. Seduti, con il dorso ben dritto, i piedi posati a terra e le gambe non incrociate per liberare l’addome, l’inspirazione deve essere profonda, regolare e discendere fino al ventre. Più la respirazione è lenta, migliori sono i benefici. Ogni inspirazione ed espirazione devono durare circa cinque secondi, sulla base di sei cicli respiratori al minuto. All’inizio è possibile che si trovino delle difficoltà a ricercare il corretto equilibrio del ritmo respiratorio, per aiutarsi è bene iniziare con periodi più brevi e più adatti alla propria respirazione naturale. Si raccomanda di far durare l’esercizio per cinque minuti e di ripeterlo due o tre volte al giorno, per qualche settimana per poi poter avere un maggiore e più facile controllo del proprio ritmo cardiaco.

Controindicazioni

Non esistono vere e proprie controindicazioni per poter praticare la coerenza cardiaca, ma risulta necessario consultare il medico, ancor meglio, un cardiologo, per poter valutare eventuali rischi, in caso di gravi problemi del ritmo cardiaco, come tachicardia o brachicardia.