Brufoli giganti: cause e rimedi

Fai una domanda
Da punto di vista medico i brufoli giganti devono essere trattati per evitare il rischio di contrarre infezioni schiacciandoli. Per combattere queste formazioni, in modo corretto, bisogna capire come e perché vengono i brufoli giganti.


Cosa sono i brufoli giganti

I brufoli giganti sono normali brufoli, che racchiudono pelle in eccesso. Questo succede quando un eccesso di sebo, sottopelle, non riesce ad essere espulso, facendo aumentare la produzione di sostanza grassa e creando un'infiammazione. La presenza di pus rende poi questo fenomeno doloroso.

Brufoli giganti sottopelle

Si tratta di cisti sebacee che hanno l'aspetto di brufoli ma sono cisti nelle quali si accumulano sebo e pus. Essi tendono a comparire su schiena, gambe o parti intime. In questo caso, data l'infiammazione, se si procede schiacciandoli manualmente non si avrà una soluzione del problema (ma addirittura un peggioramento) perché trattandosi di una cisti, questa dovrà essere rimossa (o bruciata) chirurgicamente.

Brufoli giganti in faccia

La zona T è ricca di ghiandole e come tale è soggetta alla comparsa di brufoli, anche grossi. Una corretta alimentazione, l'uso di prodotti non aggressivi e adatti a combattere l'acne, fino alla visita da un dermatologo che suggerisca prodotti da banca adatti, dovrebbe risolvere il problema. Bisognerebbe evitare di schiacciare il brufolo per limitare l’infezione, e farlo vedere dallo specialista.

Sulla schiena

In questo caso l'alta presenza di ghiandole sebacee favorisce la presenza di brufoli con pus, che si ingrandiranno infiammandosi con il sudore, possono portare a infezioni batteriche. Se il brufolo è molto grande e pieno di pus, non schiacciarlo, ma farlo vedere dal medico di base, per evitare di irritare ulteriormente l’area con manovre scorrette.

Cause

Le cause della formazione di un brufolo gigantesco sono principalmente una scorretta alimentazione, che porta ad una eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. In particolare un consumo eccessivo di grassi, zuccheri e alcolici. Ma, a favorire questo fenomeno, è anche uno squilibrio ormonale, che può avvenire in adolescenza, gravidanza o menopausa. Una scarsa igiene personale può anche concorrere al fenomeno.

Rimedi

Cosa fare in caso di brufoli giganti? Prima di tutto migliorando l'alimentazione, evitando alimenti grassi e alcolici. Poi, se il problema è ricorrente, controllare il quadro ormonale, con l’aiuto dell’endocrinologo, per escludere eventuali disfunzioni ormonali. In caso di pelle impura e grassa, analizzarla con una visita dermatologica, grazie alla quale lo specialista suggerirà l’uso di creme antibiotiche o specifici prodotti per la detersione. Si sconsiglia vivamente di schiacciare i brufoli, tentando di eliminarli, e, ancora, di usare un tipo di crema per brufoli che non rispetti il Ph della pelle e il tipo specifico di pelle che si vuole trattare. Un consulto da un dermatologo è necessario per risolvere definitivamente il problema.


Leggi anche: Cicatrici da acne: che fare

Foto: © Wang Tom - 123RF