Artrite giovanile: sintomi e cure

Fai una domanda
L’artrite giovanile è una forma rara di artrite che colpisce i bambini e gli adolescenti sotto i 16 anni. Non se ne conosce la sua origine, ma le cause sono spesso associate ad un’infezione o ad un difetto del sistema immunitario. Essa è caratterizzata da dolori articolari e infiammazione che possono perdurare per settimane.


Definizione

L’artrite giovanile designa le infiammazioni delle articolazioni che sopraggiungono prima dei 16 anni e che provocano sintomi che durano da4 a 6 settimane. Esistono sei patologie distinte: poliartrite sistemica (sindrome di Still), oligoartrite giovanile, artrite reumatoide giovanile, artrite con entesite e artrite psoriasica.

Cause

L’artrite idiopatica giovanile definisce un tipo di artrite le cui cause sono sconosciute. Questa patologia può ugualmente manifestarsi in caso di patologie d’origine infettiva, infiammatoria o autoimmune.

Sintomi

L’ artrite giovanile si manifesta con dolori e infiammazione articolari. Il numero delle articolazioni colpite varia a seconda delle patologie e dei sintomi associati. L’oligoartrite giovanile è la forma più frequente e spesso colpisce bambine tra i 2 e i 4 anni, interessando almeno 4 articolazioni: principalmente ginocchia e caviglie in modo asimmetrico. In caso di poliartrite sistemica, i dolori sono accompagnati da stati febbrili quotidiani e da eruzioni cutanee. La poliartrite senza fattori reumatoidi colpisce almeno cinque articolazioni ed è frequentemente associata ad uveite. Più rara e più grave, la poliartrite reumatoide colpisce le manie e i piedi, prima di estendersi ad altre articolazioni. Mentre, l’artrite con entesite colpisce in prevalenza i bambini da 7 e 8 anni e oltre a manifestare dolori localizzati sulle articolazioni degli arti inferiori, essa manifesta un’infiammazione dell’entesi (intersezione dei tendini sulle ossa). Infine, i reumatismi psoriasici associati ad altri sintomi tipici della psoriasi (infiammazione della pelle con desquamazione).

Diagnosi

La diagnosi delle artriti giovanili possono essere determinate precocemente. Une esame clinico completo può essere effettuato per osservare i sintomi, in aggiunta ad esami complementari atti a precisare il tipo d’artrite di cui soffre il paziente: striscio di sangue, test urinario, ricerca di anticorpi, radiografia ed ecografia.

Cure

Il trattamento dell’artrite giovanile necessita dell’intervento di un team specializzato composto da un reumatologo, fisioterapista, ergoterapista, psicologo. Anti-infiammatori non stereoidei vengono solitamente prescritti in un primo periodo, per poi passare a farmaci bioterapici. In parallelo il bambino deve seguire delle sedute di rieducazione e praticare esercizio fisico. Un monitoraggio psicologico anche dell’ambiente scolastico è spesso necessario. Mentre, per quanto riguarda le artriti giovanili a rischio di uveite è bene consultare anche un oculista.