0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Pressione oculare: sintomi e valori

La pressione oculare indica la pressione intraoculare provocata dal liquido presente all’interno dell’occhio, la quale nulla ha a che vedere con la pressione del sangue all’interno dell’arteria (pressione arteriosa).

Pressione oculare: da cosa dipende

La pressione oculare interna all’occhio assicura la normale tonicità dell’organo. Essa viene regolata permanentemente dalla secrezione ed eliminazione dell’umor acqueo, un liquido salino che si trova tra la cornea e il cristallino e che dà volume a tutto il bulbo oculare.

==Valori normali=

La pressione oculare è misurata dall’oftalmologo in millimetri di mercurio con strumenti ad aria pulsati. Essa deve essere più o meno uguale nei due occhi, e è considerata nella norma quando è inferiore a 21mm di mercurio, cifra variabile a seconda dell’età e anche delle ore della giornata.

Sintomi

L’elevazione anormale della pressione oculare non manifesta sintomi e questo costituisce un pericolo. Solo lo screening sistematico può determinare anomalie inerenti alla pressione oculare, la quale può costituire il rischio dell’insorgenza di glaucoma, una malattia che può danneggiare le fibre del nervo ottico e condurre alla cecità.

Pressione oculare e pressione arteriosa

Non esiste alcuna relazione tra la pressione oculare e pressione arteriosa. Se si soffre di ipertensione arteriosa, non si avrà una pressione intraoculare elevata e tanto meno, in caso di valori anormali della pressione dell’occhio non si avrà un aumento della pressione arteriosa.

Il documento intitolato « Pressione oculare: sintomi e valori » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.