0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Taglie americane: guida indispensabile

Come trovare le corrispondenti taglie italiane delle scarpe americane? Ecco qualche informazione utile per districarsi nella giungla della moda internazionale.

 

Quali sono le taglie italiane che corrispondono alle americane? Tutto dipende da cosa si sta acquistando perché le misure cambiano a seconda del capo.


Taglie americane: come trovare il corrispettivo italiano? Se siete innamorate dello shopping di moda onine il problema lo conoscete già benissimo: come capire a cosa corrisponde una 34 o una 29? Noi che siamo abituate a calcolare dalla 38 (in su!) di fronte a questo misero 29, inutile dirlo, andiamo in crisi ma – in realtà – il calcolo è molto più semplice di quanto non paia: basta qualche competenza matematica e un po’ di attenzione. Ecco come fare.

 

Le taglie dell'abbigliamento

Le taglie americane si differenziano a seconda del tipo di abbigliamento che si vuole acquistare. Se lo scopo dello shopping è una felpa, una maglia o una t-shirt – per esempio – bisognerà considerare le “nostre” taglie e trovare il corrispettivo di oltre oceano. Qui all’ XXS corrisponde la 36, all’XS la 38, alla S la nostra 40, e poi a salire fino a M, L, XL. Diverso, invece, il caso di abiti e capispalla, che anche negli Usa sono espressi in numeri ma tutti compresi tra la prima e la seconda decina! Se indossate una 44, per esempio, dovrete cercare una 10 americana mentre se la vostra taglia è una 48 dovrete accaparrarvi una 14 Made in Usa. Il calcolo, insomma, è semplice: alla taglia italiana si dovrà togliere 14 e il risultato sarà la taglia americana.

 

Le taglie per jeans e i pantaloni

Il mondo dei jeans, dei pantaloni e delle gonne è un universo a sé stante in quanto a taglie americane. Per gli ultimi due settori fashion si parte infatti dalla taglia 0 alla quale corrisponde la nostra 36. La nostra 38, invece, è una 2 e da qui in poi è semplice calcolare le altre misure: per ottenere la taglia di gonne e pantaloni, infatti, si deve sottrarre alla taglia italiana 36. Diverso, invece, il caso dei jeans. Nel mondo del denim, infatti, alle taglie italiane corrispondono due diverse misure americane e quindi, per esempio, se normalmente indossate una 40 dovrete optare per una 26-27. Il calcolo, dunque, è presto fatto: alla taglia italiana bisognerà sottrarre 14 o 15.

 

Le misure delle scarpe

Anche le scarpe hanno la loro versione di taglie americane che, tra l’altro, sono diverse a seconda che si parli di accessori maschili o femminili. Se volete fare un regalo al vostro lui, quindi, dovrete sottrarre alla sua misura di scarpe più o meno 33 facendo molta attenzione alle mezze taglie: il classico 43, per esempio, non esiste perché al 9 corrisponde il 42,5 mentre il 9,5 veste chi normalmente porta un 43,5. Più semplice la questione delle scarpe al femminile dove a ogni 0,5 corrisponde un numero delle taglie italiane: indossate un 38? La vostra taglia sarà una 6. Calzate un 39? Allora cercate scarpe americane taglia 6,5.

 

La taglia per l’intimo

Ed ecco l’intimo. Se siete orientate allo shopping di lingerie dovete fare molta attenzione perché in America nelle taglie dei reggiseni è sempre indicata la coppa (A,B,C,D) e per quanto riguarda la taglia vera e propria s’inizia dalla 30 (che corrisponde alla nostra I) per poi salire fino alla 44 (vale a dire la nostra VIII). Gli slip, invece, iniziano dalla 10 (la nostra prima misura) per poi – in taglie che vanno di due in due – arrivare fino alla 24 (la nostra ottava). 


Copyright foto: Fotolia

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo