0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Dieta Fodmap: pancia gonfia addio

Addio alla pancia gonfia con la dieta Fodmap. Ecco in cosa consiste, quali sono le ricette e quanto dura questo regime che promette un ventre piatto.

Dieta Fodmap: creata per curare l'intestino irritabile, è adatta a tutti.


Dieta Fodmap per dire addio alla pancia gonfia. Come è possibile? Basta eliminare i cibi che fermentano nell’organismo, un problema soprattutto per le persone affette da disturbi funzionali intestinali e per la sindrome del colon irritabile. Una dieta che, secondo uno studio scientifico dell'università La Sapienza di Roma, è una vera e propria cura per chi soffre di questo problema, ed è ideale per ridurre il gonfiore addominale in tutti i soggetti che soffrono di questo disturbo. Si chiama dieta Fodmap, che è l’acronimo di Fermentabili Oligo-, Di- e Mono-saccaridi e Poliolisaccaridi.

Dieta Fodmap: la ricerca italiana

I risultati della ricerca italiana sulla dieta Fodmap, che bandisce dall'alimentazione gli alimenti che fermentano, sono davvero ottimistici: 40% in meno di giorni con pancia gonfia dopo un mese di dieta. Con il passare del tempo, e cioè dopo un anno e mezzo, la diminuzione del gonfiore arriva al 66%, mentre il dolore addominale diminuisce del 40%. Lo studio dell'università romana, presentato dell'estate del 2015, è stato condotto su 75 pazienti di entrambi i sessi, con sindrome del colon irritabile, seguiti in media per oltre 2 anni.

Dieta Fodmap: l'acronimo

Lo studio ha dimostrato come per curare il gonfiore (disturbo di cui spesso soffrono i pazienti con sindrome di colon irritabile) vanno evitati gli alimenti Fodmap, chiamati anche ad alta capacità fermentativa. Si tratta di cibi che contengono oligosaccaridi, come legumi, carciofi, broccoli, aglio, cachi, anguria, cereali come frumento e segale. Nella categoria dei monosaccaridi c'è il fruttosio, contenuto in mele, pere, pesche e mango. No anche ai disaccaridi come il lattosio, quindi addio a latte e formaggi morbidi e freschi. Infine vanno messi da parte anche polioli, contenuti in ciliegie, susine, cavolfiori, funghi e in alcuni dolcificanti come mannitolo, sorbitolo e xilitolo.

Dieta Fodmap: le app

Questa dieta, nonostante il recente studio italiano che ne ha dimostrata la indubbia validità, nasce da un ateneo australiano, la Monash University Low FODMAP Diet Department of Gastroenterology. Qui un gruppo di ricercatori ha sviluppato la dieta a basso contenuto di Fodmap per controllare sintomi gastrointestinali associati alla sindrome del colon irritabile. La dieta ha avuto un grosso successo tra i pazienti affetti da questo problema: l'università ha anche sviluppato una app per aiutare dietisti e pazienti con un elenco degli alimenti da mangiare, quelli vietati, ricette e progressi della dieta. La si trova direttamente sul sito della facoltà.

Fodmap: la dieta

Dato che si tratta di una dieta che elimina una serie di alimenti che fermentano, deve essere portata avanti, spiegano i creatori, solo sotto il controllo e il consiglio medico. E va limitata per sole otto settimane (al massimo) dopo le quali si prosegue con un graduale reinserimento degli alimenti precedentemente evitati. Questo deve avvenire, però, secondo il grado di tolleranza del singolo paziente e in base ai suoi sintomi, per questo (e per assicurare il giusto apporto di calorie e nutrienti) la decisione del medico è importante.

Dieta Fodmap: le ricette

La Digestive Health Center della Stanford Hospital and Clinics propone una serie di trucchi e ricette per i pazienti che seguono questo regime. Il primo è quello di fare scorte di alimenti "permessi" in grado di bastare per almeno sei settimane, così da non cadere in tentazione o rischiare di sbagliare. Tra le idee per spuntini e pasti ci sono diversi spunti: avena con latte privo di lattosio, fette di banana e mandorle. Poi uova strapazzate con spinaci e pepe, pasta di riso con pomodoro e pesto, oppure insalata di pollo con lattuga, cetrioli, pomodoro e basilico. Per un panino, benissimo pane senza glutine con prosciutto e formaggio svizzero, mentre per scaldarsi con il gran freddo ottimo uno stufato di manzo con verdure (brodo rigorosamente fatto in casa).

Copyright foto: Fotolia
Il documento intitolato « Dieta Fodmap: pancia gonfia addio » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.