Matthew Settle

Fai una domanda
Data di nascita: 17/09/1969

Luogo di nascita: Hickory

Paese: Stati Uniti

Segno zodiacale: Vergine

Matthew Settle.

Nato il 17 settembre del 1969
, Matthew Settle è il più giovane di sette fratelli. Il padre era un predicatore battista, la madre un’organista in chiesa. A 19 anni lascia il Tennessee, dove vive la sua famiglia conservatrice, per tentare fortuna in un gruppo rock. Per riprendersi da una cocente sconfitta (viene infatti escluso dal suo gruppo per mancanza di talento), Matthew Settle tenta la strada del cinema. Ma ancora una volta la fortuna gli volta le spalle proponendogli solo una sfilza di episodi di serie tv mai realizzate e piccole comparse in telefilm. È costretto, così, a trasportare carne e pesce nei camion per pagarsi i corsi di recitazione. Infine  ottiene il suo primo ruolo importante all’età di 29 anni nel film horror Incubo finale.

Nel 2001 Matthew Settle ottiene il ruolo del capitano Ronald Speirs nella miniserie Band of Brothers, prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks. Dal 2007 al 2012 cambia radicalmente personaggio e interpreta il seduttore Rufus Humphrey nella serie Gossip Girl. Nello stesso periodo si cimenta nel musical con la commedia musicale Chicago, in scena a Broadway nel 2010.

Nel 2006 Matthew Settle sposa l’attrice e modella israeliana Naama Nativ. Un matrimonio che rimarrà inizialmente segreto per paura della reazione della religiosissima famiglia Settle. Finalmente l’unione viene accettata e Matthew diventa padre per la prima volta della piccola Aven, nata nel 2009. Nel 2011, però, la coppia si separa.

Copyright foto: Kika Press

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da laRedazione. Ultimo aggiornamento 23 giugno 2015 alle 14:02 da laRedazione.

Il documento intitolato «Matthew Settle» dal sito Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.