Emicrania oftalmica: sintomi e cause

Fai una domanda
Patologia frequente, l’emicrania si manifesta con crisi di mal di testa. Nello specifico l’emicrania oftalmica fa parte della categoria di emicrania con aura, ossia accompagnate da cefalee e disturbi della vista.


Definizione

Appartenente all’emicrania con aura, l’emicrania oftalmica si caratterizza con cefalee spesso accompagnate da problemi alla vista. L’individuo che ne soffre constata un mal di testa, o cefalea classica, al quale vi si aggiungono dei lampi luminosi, tipo scintille, che appaiono nel campo visuale. Le crisi di emicrania oftalmica necessitano di totale riposo del paziente, e se possibile nel buio più totale. L’assunzione di farmaci, analgesici o triptani, devono essere prescritti dal medico.

Sintomi

I sintomi dell’emicrania oftalmica sono gli stessi dell’emicrania: mal di testa rapido, che colpisce spesso solo una parte del cranio, variabile durante l’evoluzione della crisi, con l’apparizione di dolori, a volte sempre più forti. Ipersensibilità alla luce, ai suoni, nausea e vomito. I sintomi vengono spesso associati a segni visivi prima o durante la crisi, come scotomi e macchie che offuscano la vista.

Diagnosi

La diagnosi dell’emicrania si definisce attraverso segnali soggettivi dichiarati dal paziente e delle ripetizioni e durata delle crisi, da qualche ora a tre giorni, più volte al mese. L’emicrania oftalmica sarà diagnosticata tale, avanti l’esistenza di almeno due crisi di emicrania precedenti o concomitanti ai segni visivi descritti. In caso di sintomi atipici potrebbero essere suggeriti esami complementari come TAC celebrale o RMN

Cura

L’emicrania oftalmica si tratta al momento della crisi, con messa a riposo al buio, associata a farmaci analgesici, o specifici quali derivati ergot o segale cornuta, e triptani. In caso di crisi con frequenza troppo importante, possono essere prescritte molecole per il trattamento di fondo come il propranololo.

Prevenzione

Per evitare il sopraggiungere di un’emicrania di questo tipo bisogna evitare di esporti ai fattori scanentanti le crisi, come lo stress, la stanchezza, il fumo e alcuni alimenti come alcool e cioccolato. Anche i colpi di freddo possono essere alla base di crisi da emicrania.