0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Ermenegildo Zegna

Ermenegildo Zegna nasce nel 1910 a Triverio, in Piemonte. A 18 anni, con due dei suoi fratelli e Costanzo Giardino Vitri, fonda il lanificio Zegna & Giardino. L’azienda conquista rapidamente una buona reputazione grazie ai suoi eleganti completi di lana di ottima qualità.

Alla fine degli anni ’30, il marchio conosce un’ascensione folgorante; gli operai aumentano e l’azienda si fa conoscere anche negli Stati Uniti. Da allora, la casa di moda Zegna non cessa di estendersi ai quattro angoli del mondo, nonostante la Guerra.

Alla morte di Ermenegildo Zegna, nel 1966, sono i figli Aldo e Angelo a riprendre in mano la ditta, di cui erano soci già da qualche anno. Propongono una collezione di abiti da uomo (completi, camicie, prêt-à-porter, maglieria, cravatte...), confezionati con delle materie prime di ottima qualità. Il marchio crea anche dei nuovi tessuti, come Parioli, Tindari e Palinuro.

Negli anni, la ditta conserva la gestione familiare e, nel 1985, apre un negozio monomarca a Milano. Vengono ben presto inaugurate altre boutique, in Italia e all’estero (in Gran Bretagna, negli Stati Uniti, In Cina...). Zegna continua a innovare i tessuti e lancia delle nuove linee come Zegna Soft, destinata ai giovani di tendenza.

Nel 1993, il marchio lancia il suo primo profumo, nel 2004 arrivano le calzature, nel 2005 gli occhiali, nel 2006 l’intimo. Con l’andare del tempo, le generazioni della famiglia Zegna si sono succedute al timone del brand, portando avanti sua filosfia: attenzioni su misura per i clienti, tessuti raffinati ed espansione internazionale.

Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « Ermenegildo Zegna » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.