0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Mario Trimarchi firma la nuova caffettiera di Alessi

Il designer italiano ha creato per Alessi la moka Ossidiana, lavorando come uno scultore. 

La caffettiera Ossidiana di Alessi by Mario Trimarchi.


Nelle vene di Alberto Alessi scorre il sangue dei Bialetti. Suo nonno materno altri non è che Alfonso, l'inventore della mitica moka. È forse per questo che, tra le creazioni più celebri dell'azienda piemontese, ci sono anche delle caffettiere. Il primo modello, 9090, fu disegnato negli anni '70  dall'architetto tedesco Richard Sapper. L'ultimo, Ossidiana, è la novità dell'autunno-inverno 2014-15, ed è firmato Mario Trimarchi, già creatore per Alessi della serie La Stanza dello Scirocco.

Se Sapper è partito da un prototipo per arrivare al risultato finale, il designer italiano ha preferito cominciare da un'idea astratta. Trimarchi, siciliano di origine ma milanese d'adozione, ha lavorato sul rapporto tra design e scultura. “Trovavo interessante la sfida di creare un oggetto come se fosse una piccola scultura, adatta alla produzione industriale e perfettamente a suo agio nelle nostre cucine”, ha spiegato il designer.

Come gli scultori, Trimarchi è partito da un cilindro a cui ha “tolto dei frammenti”, fino a rivelare la forma della caffettiera. Una caffettiera che ha qualcosa di preistorico nelle forme, pur essendo funzionale. La moka è pensata “per essere afferrata e aperta” facilmente grazie alle sue scanalature. L'impugnatura è fatta apposta per appoggiare un dito quando si versa il caffè. Una “dignità ergonomica – secondo Trimarchi – degna di una nuova generazione”.

Maggiori informazioni sul sito www.alessi.com

Copyright foto: Fragile