0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Contusione – Definizione


Definizione

Una contusione è una lesione di una parte del corpo, che provoca dolore senza che alcun sintomo di trauma sia visibile. Essa è spesso causata da uno shock più o meno violento. Una contusione assume una colorazione, rossa, violetta, nera blu o giallastra, a seconda dell’importanza del trauma e dello stadio evolutivo in cui verte. Si parla di ecchimosi, quando in termini medici il trauma presenza un colore “bluastro”, così conosciuto nella terminologia popolare. Questa colorazione è conseguenza di una perdita emorragica provocata dalla rottura dei vasi sanguigni nei tessuti, sotto la pelle. Soggette per di più a persone anziane, data la fragilità della loro pelle, queste ecchimosi tendono a scomparire spontaneamente dopo qualche giorno. Nel caso in cui la zona della contusione risulti rigonfia, a seguito di una reazione infiammatoria si parlerà di edema. Se, infine, la pelle risulterà rossastra e gonfiata, si parlerà di un ematoma, ossia di un accumulazione di sangue nella zona lesa. Le contusioni tendono ad essere benigne e guariscono senza troppe complicazioni. Risulta comunque necessario ricercare il consulto medico, in caso di dolori molto forti o se si riscontrano problemi agli occhi o alla mobilità dell’arto. In questi casi anche l’applicazione di impacchi freddi o di ghiaccio possono servire per alleviare il dolore e prevenire che la zona lesa si gonfi.
Il documento intitolato « Contusione – Definizione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.