0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Angioma al fegato: cos'è?

L’angioma al fegato, angioma epatico, è una lesione epatica dei tessuti la più frequente. La diagnosi è spesso fortuita e non presenta alcun trattamento specifico. Il punto su questa patologia.


Definizione

Gli angiomi del fegato, chiamati anche emoangiomi o angiomi epatici sono dei tumori del fegato che si sviluppano a partire dai vasi sanguigni di questo organo interno. L’angioma al fegato è un tumore benigno formato da delle piccole cavità riempite di sangue. In numerosi casi, il tumore è multiplo e si diagnostica nell’adulto tra i 30 e i 50 anni. Le dimensioni sono spesso inferiori a 4cm.

Sintomi

Nella più parte dei casi, gli angiomi del fegato sono asintomatici, ossia il paziente che ne è affetto non dichiara alcun sintomo e non se ne renderà neanche conto di avere un angioma. Esso è scoperto solo in caso di TAC o di un’ecografia praticata in caso di altri problemi, altre ricerche. Una volta scoperto l’angioma del fegato, la biologia epatica è normale e il paziente non risente di alcun sintomo causato dall’angioma.

Diagnosi

La diagnosi non presenta delle difficoltà quando il paziente soffre di malattia al fegato. L’angioma è spesso scoperto fortuitamente durante un’ecografia addominale, una TAC o una risonanza magnetica.

Cure

Le cure dell’angioma al fegato sono semplici da mettere in atto. Se ci si rende conto che l’angioma misura meno di 4 cm, la situazione non necessiterà di alcun intervento e il monitoraggio non sarà necessario. Le dimensioni di questi angiomi sono stabili e le complicazioni eccezionali. Se tuttavia, la lesione superiore ai 4 cm, e se il contesto lascia pensare ad un cancro o una cirrosi, si condurranno degli esami radiografici complementari e atti a confermare la presenza di complicazioni maligne. In caso contrario, diagnosticato l’angioma, come accennato, non si procede in nessuna direzione specifica.

Prevenzione

L’angioma al fegato in quanto conseguenza di una malformazione congenita non ereditaria, non si può né prevenire né evitare. Tuttavia, alcuni esami consistono di prevenire in maniera specifica l’angioma al fegato. In linea generale l’angioma al fegato è benigno ed indolore, e non presenza alcuna complicazione, dunque non c’è molto da temere.

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo