Stanchezza fisica: rimedi

Fai una domanda
Come combattere la stanchezza fisica? Bisogna riconoscere le cause che ne scatenano i sintomi per poter ricorrere ai giusti rimedi.


Cause della stanchezza

Le cause della stanzezza fisica possono essere molteplici ma di solito sono, in assenza di condizioni patologiche, principalmente legate a sforzi fisici prolungati o eccezionali, un impegno anche mentale particolarmente intenso, oppure un deficit alimentare o di sonno.

Rimedi

Quando la causa è quindi la più comune, cioè lo sforzo intenso o prolungato, oppure la mancanza di sonno, il rimedio principale è il riposo, l’idratazione corretta e l’alimentazione equilibrata, ricca di frutta e verdura fresca. Quando invece lo stato di affaticamento non migliora ed è invece prolungato è necessario indagare la causa primaria e risolvere quella, per far sparire il sintomo.

Stanchezza muscolare

Quando stanchezza fisica e dolori muscolari si manifestano in modo prolungato è bene indagare con l’aiuto del medico di famiglia, perché la causa può risiedere in una carenza di minerali, una forma di anemia da mancanza di ferro, o deficit di potassio, magnesio o calcio, che agiscono anche sulla muscolatura.

Stanchezza eccessiva e ansia

Non bisogna dimenticare che diversi stati di ansia e depressione, conseguenti anche a stati eccezionali ed emotivamente difficili, oltre a stanchezza mentale, portano con sé anche disturbi di stomaco o mal di testa.

Stanchezza fisica e mentale

Quando stress e ansia causano questo stato di debolezza è fondamentale ristabilire un eventuale equilibrio fisico, riducendo il più possibile i ritmi di lavoro o gli impegni, e soprattutto, qualora lo stato di malessere sia prolungato, chiedendo un supporto specialistico psicologico, per identificare una terapia di supporto che permetta di ristabilirsi completamente.

Stanchezza cronica

Esiste anche una sindrome specifica identificata come Sindrome della stanchezza cronica o da profonda stanchezza, che comporta un lungo stato di affaticamento (superiore ai 6 mesi). Una ricerca della University School of Medicine di Stanford chiarisce che la sindrome ha specifiche basi biologiche, non psicosomatiche e che la spossatezza, qualora sia patologica e quindi diagnosticata da uno specialista, presenta specifiche alterazioni strutturali a livello celebrale.

Integratori per stanchezza

Tra i rimedi di erboristeria contro la stanchezza si trova il ginseng, da assumere sotto forma di compresse, energizzante e in grado di aumentare l'immunità, rafforzando le difese del fisico. Ma data la possibile interazione con altri farmaci, è bene consultare il medico prima dell’assunzione prolungata. Tra gli integratori da banco che possono venire in aiuto di fronte a stati di spossatezza episodici, ci sono quelli a base di ferro, potassio, magnesio e calcio. Importante, prima dell’assunzione, consultarsi con il medico in presenza di patologie o in caso di assunzione concomitante di farmaci.


Foto: © Olena Zaskochenko - 123RF