Roncopatia: cause e rimedi

Fai una domanda
La roncopatia è originata da un’ostruzione del tratto respiratorio superiore. Tale ostruzione può avere delle cause fisiche oppure può essere dovuta ad un'infezione o allergia.



Roncopatia cronica

La roncopatia è dovuta all’ostruzione delle vie aeree superiori. I muscoli della faringe, rilasciati durante il sonno possono causare un’ostruzione parziale a livello della faringe, del velo del palato e della base della lingua. Per far sì che i polmoni restino correttamente alimentati il flusso d’aria viene accelerato e i tessuti rilasciati vibrano provocando il russare.

Cause

Alcuni fattori possono aggravare la roncopatia. Il sovrappeso (i tessuti pieni di grasso contribuiscono all’ostruzione faringea), il tipo di posizione assunta durante il sonno (dormendo sul dorso a causa della forza di gravità la base della lingua può ostruire il passaggio dell’aria), alcune cattive abitudini (alcol, tabacco, abuso di sonniferi) o in alcuni casi, le cause della roncopatia sono da ricercare in una malformazione come il setto nasale deviato. Inoltre, anche sinusite, infezione o allergia possono causare la roncopatia.

Cura

La roncopatia si traduce in un rumore in gola di variabile intensità può variare e che si produce, nella maggior parte dei casi, quando si inspira. Nell’ambito della sindrome d’apnea del sonno il russare è associato ad una sospensione d’aria di almeno 10 secondi. Il trattamento della roncopatia dipende dalla causa, ma anche dalle complicazioni associate. Si distinguono delle cure chirurgiche o dei rimedi non chirurgici.

Trattamenti chirurgici

I trattamenti chirurgici della roncopatia sono raccomandati in caso di broncopatie severe associate alla sindrome di apnea del sonno. Si tratta dell’ablazione di una parte del velo del palato, ablazione dei polipi nasali o delle amigdale o riduzione tramite radiofrequenza di tessuti molli.

Rimedi non chirurgici

Tra i rimedi non chirurgici per la roncopatia ritroviamo il trattamento della congestione nasale nel caso di un’infezione o di allergia, rieducazione per rinforzare il tessuto della faringe, una protesi dentaria per aprire l’apertura delle vie aeree superiori ed evitarne l’ostruzione, medicina omeopatica o cambiamento delle abitudini di vita.