Meteoropatia: sintomi e rimedi

ValerioMaccarrone

Essere meteoropatico è molto comune, scopriamo insieme come tenere a bada questo emblematico legame uomo - natura analizzando sintomi e cure. 


I soggetti meteoroopatici soffrono di disturbi legati al cambiamento del tempo.


“Meteoropatia” deriva dal greco e descrive la sofferenza a causa del clima: con tale termine indichiamo qualsiasi dimensione patologica relativa, in qualche maniera, al cambiamento delle condizioni meteorologiche e climatiche. I soggetti meteoropatici soffrono di una serie di disturbi e fastidi durante i cambi di stagione e la capacità del loro organismo di “funzionare” in maniera adeguata dipende in buona parte dal clima.


Mateoropatico: sintomi

La meteoropatia può manifestarsi con una serie di sintomi e di disturbi molto differenti tra di loro. Tra i più frequenti e comuni in chi ne soffre troviamo: senso di debolezza, ipertensioneproblemi respiratori (soprattutto per i soggetti asmatici), cefalea, dolori articolari e muscoloscheletrici, problemi gastrointestinali (negli individui già predisposti a questo tipo di disturbi), peggioramento dell’umore, irritabilitàsenso di depressione e scarsa voglia di uscire all’aperto.

Il tipo di sintomi, la durata degli stessi e anche il livello di intensità sono fortemente soggettivi e dipendono dalla predisposizione e dalle caratteristiche del singolo. In genere, la meteoropatia ha un periodo di “picco” di alcuni giorni (di solito, quando il clima inizia a cambiare, specialmente nel passaggio dal “bel tempo” estivo a un clima più freddo e umido).


Metereopatico: chi è?

La meteoropatia non affligge dei soggetti specifici: in poche parole non esiste un "disturbato tipo" e chiunque potrebbe essere un soggetto meteoropatico. Ad ogni modo, quelli più colpiti sembrano essere i bambini e le donne di mezza età o di età avanzata. Generalmente, gli individui che praticano molto sport e coloro che spendono diverse ore del giorno all’aria aperta soffrono meno i disturbi meteoropatici e sono anche meno soggetti ad essi in generale.

Nel mondo moderno, dove si passa molto tempo, per forza di cose, in ambienti chiusi (come ad esempio gli uffici) e in automobile, il numero di persone che soffrono di meteoropatia sembra essere in aumento.


Rimedi

Per quanto non sia possibile essere del tutto “immuni” agli effetti della meteoropatia, vi sono senza dubbio dei rimedi alla meteoropiatia che possono essere la cura giusta e possono senza dubbio contrastarla e mitigarne gli effetti deleteri sul nostro corpo e, soprattutto, sulla nostra funzionalità e sulla nostra psiche.

È utile praticare uno sport o almeno passare del tempo all’aria aperta ogni giorno. Nel caso di un'attività sportiva iniziate maagari nei periodi meno freddi per abituare il vostro organismo a un ritmo nuovo. 
Fate stretching: gli esercizi di stretching si rivelano molto utili per contrastare i fastidi a livello articolare e muscolare che spesso affliggono i soggetti meteoropatici. 

Ancora, nelle giornate particolarmente umide e nebbiose, cercate il più possibile di restare in luoghi asciutti, in particolare se siete soggetti asmatici e non esagerate con il riscaldamento in casa. Come abbiamo detto restare in ambienti caldi e asciutti è giusto, ma l’eccessiva differenza tra la temperatura esterna e quella interna non è comunque salutare e potrebbe rendervi più suscettibili ai malanni stagionali o ad un aggravamento dei disturbi meteoropatici.

Nel cambio di stagione tra estate ed autunno, quando il clima diventa improvvisamente più umido, freddo e piovoso, provate a consumare delle bevande calde: hanno un effetto rilassante e aiuteranno a mitigare lo stress psico-fisico dovuto al cambio di clima repentino. Sono particolarmente consigliate la camomilla, il tè al limone (senza eccedere nel consumo) o le tisane al biancospino.


Copyright foto: Sergey Nivens /123RF

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.