Bonus bebè: a chi spetta e come presentare la domanda

Giulia Vola
Da non confondere con il bonus Mamma Domani, il bonus bebè Inps viene erogato ai nuclei familiari con reddito Isee non superiore a 25mila euro. Ecco come richiederlo e ottenerlo.

Hanno diritto al bonus bebè i genitori di bambini nati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. Il requisito fondamentale è non superare i 25mila euro annui di reddito Isee.


Da non confondere con il bonus mamma domani, il bonus bebè 2017 spetta a tutti i genitori di bambini nati o adottati o preso in affido preadottivo, tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 con reddito Isee non superiore a 25mila euro. Il contributo è pari a 960 o 1920 euro (a seconda del reddito Isee) stanziati dal Governo per incentivare le nascite dopo l'allarme lanciato dall'Istat secondo cui, se la tendenza non s'inverte, il ricambio generazionale è a serio rischio.

Il
 contributo fa parte delle misure che includono anche il bonus nido 2017 - la novità della Legge di Stabilità 2017 che prevede 11 mensilità pari a 1000 euro per al massimo tre anni, per il pagamento delle rette dell'asilo nido -, i voucher asili nido - erogati direttamente dalle strutture convenzionate - e quelli babysitter, entrambi pari a 600 euro al mese per sei mesi (tre per le lavoratrici autonome) .

Il piano -  ha spiegato il ministro Enrico Costa nel corso di un’intervista su Radio 24 - nasce dalla necessità di “garantire la stabilità delle misure, la sicurezza di poter contare anno dopo anno sui sostegni” per offrire la “sicurezza di cui hanno bisogno i giovani per poter intraprendere un cammino di vita insieme e mettere al mondo i figli”.

Bonus bebé, Inps: i requisiti fondamentali

Hanno diritto a richiedere il bonus bebè i genitori che possiedono un Isee non superiore ai 25mila euro annui (la soglia dev'essere rispettata per tutto il periodo del contributo). L'assegno di natalità è versato in rate mensili di 80 euro (per ogni figlio) a partire dal giorno della nascita (o dell’ingresso in famiglia) fino al terzo compleanno del piccolo. Per tutti quelli che, invece, dichiareranno un Isee non superiore ai 7mila euro annui, la cifra sale a 160 euro al mese. 

A chi spetta il bonus bebè?

A uno dei due genitori purché sia cittadino italiano, comunitario o extracomunitario ma, in quest’ultimo caso, deve essere titolare di un permesso di soggiorno Ue di lungo periodo. Va da sé che, al momento della domanda, il richiedente deve risiedere in Italia e convivere con il bambino. 

Domanda bonus bebè: dove e quando presentarla

All'Istituto di previdenza, solo in via telematica: sul sito dell'Inps si clicca la sezione Servizi per il cittadino, ci si autentica inserendo il proprio Pin, si clicca su Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito, quindi su Assegno di natalità e infine Bonus bebè. Attivo anche il Contact Center Integrato - numero verde 803.164 o numero 06 164.164. La domanda va presentata entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dall'ingresso in famiglia e tutte le domande che saranno presentate oltre i limiti di tempo, riceveranno un assegno che decorrerà dalla data di presentazione della domanda.

Copyright foto: goodluz/123RF

Vedi anche

Annunci Google

1 Commento

Lovely :)