Bromelina: proprietà e controindicazioni

Settembre 2017

La bromelina è un enzima proteolitico contenuto nell’ananas, presente sia nel frutto stesso che nel gambo. Essa è impiegata a livello clinico per i suoi effetti benefici, antinfiammatori e antiossidanti e digestivi.



A cosa serve

La bromelina del gambo è più utilizzata nel settore industriale rispetto alla bromelina estratta dal frutto, per il suo costo più basso. Come rimedio medico la bromelina è impiegata come antifiammatorio e contro gli edemi causati da un trauma dei tessuti morbidi: come supporto al processo digestivo, come rimedio anticoagulante (contro le flebiti e coaguli piastrinici) e per controllare i decorsi di patologie autoimmuni quali l’artrite e traumi sportivi, quali contratture, stiramenti e strappi muscolari.

Effetti benefici

Tra gli altri effetti benefici derivanti dall’assunzione della bromelina del gambo dell’ananas sono da annoverare benefici anti dismenorrea (rimedio contro mestruazioni dolorose), in quanto si tratta di un rimedio capace di rilassare la muscolatura interna della cervice; ha effetti benefici anche contro sinusite e rinite, in quanto la bromelina risulterebbe essere anche un ottimo anti mucolitico; per uso topico essa è atta anche a ripulire l’epidermide da cellule morte e a curare stati infiammatori cutanei, come la cellulite.

Dosaggio

Sotto forma di miscele o integratori in capsule, la dose media di bromelina giornaliera è tra i 500 e i 2.000 mg suddivisi per due o tre volte al dì, solitamente a stomaco vuoto per meglio sfruttare le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, mentre dopo i pasti per favorire la digestione. Leggere le istruzioni riportate sulla confezione del prodotto acquistato e richiedere il parere del proprio medico o farmacista prima di assumere questa sostanza.

Effetti collaterali

Soggetti con precedenti allergici al principio attivo, con antecedenti di ulcere e in caso di terapie a base di antibiotici, anticoagulanti e farmaci anti trombi. Assumere bromelina potrebbe comportare manifestazioni sintomatiche collaterali quali: nausea, crampi all’addome, diarrea, vomito e, raramente, anche metrorragia e menorragia.

Controindicazioni

La bromelina è da evitare in gravidanza e allattamento e in caso sia presente un’allergia all’ananas. Alcuni tipi di farmaci antibiotici e anticoagulanti possono inibirne gli effetti, tra essi aspirina, Warfarin, Tetracicline e Amoxicilina.

Foto: © Vaclav Volrab - 123RF

Potrebbe anche interessarti

Pubblicato da ClaudiaScarciolla. Ultimo aggiornamento 13 settembre 2017 alle 16:50 da GraziaFontana.
Ce document intitulé «  Bromelina: proprietà e controindicazioni  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.