Micosi vaginale: cause, sintomi e rimedi

Ottobre 2017

Il 75% delle donne è colpito da micosi vaginale almeno una volta nel corso della sua vita e un soggetto su due presenta almeno più di un episodio.


Definizione

La micosi vaginale è spesso causata dalla proliferazione di funghi nella vagina. Il più comune è quello della Candida albicans, che si trova normalmente, ma in deboli quantità nella vagina e nel tratto gastrointestinale, e che, in caso di infezione vaginale, prolifera (soprattutto quando le difese immunitarie sono basse) alterando il normale equilibrio della flora intima.

Cause

La micosi si trasmette spesso durante i rapporti sessuali, ma anche al di fuori di queste situazioni, una donna, anche vergine, può contrarre presentare una micosi. I fattori di rischio che comportano il manifestarsi di una micosi vaginale sono: irritazione o macerazione della micosi vaginale; utilizzo di saponi intimi troppo aggressivi; il portare biancheria intima sintetica o troppo aderente; l’utilizzo del proteggi slip, che secca la vulva; abbassamento delle difese immunitarie in caso di malattia; diabete; variazioni ormonali, durante il ciclo mestruale o in caso di gravidanza; cattiva igiene intima o al contrario troppa igiene locale; ricorso frequente o recente di antibiotici; irritazione data da rapporti sessuali frequenti; infezioni sessualmente trasmissibili; uso della spirale o di alcuni contraccettivi orali; stress ed età, le donne mature sono più soggette a questa infezione.

Leggi anche: Vagina: 5 errori sull'igiene intima

Sintomi

I sintomi della micosi vaginale sono prurito, irritazione e bruciore vaginale. La vulva è spesso infiammata e presenta un aspetto rossastro e lucido. I dolori appaiono durante la minzione e durante i rapporti e si constatano delle perdite bianche e dense. I sintomi citati possono anche causare allergia o herpes genitale. Si consiglia di consultare il medico, al fine di assicurare la corretta diagnosi.

Rimedi

La cura si basa su un trattamento monodose, fatto di ovuli vaginali da inserire uno a sera. In alternativa possono essere prescritte creme o lozioni ad applicazione locali, oppure un trattamento orale, spesso consigliato. Come trattamento curativo di una micosi vaginale sono da prendere in considerazione anche delle misure preventive mirate ad eliminare i fattori di rischio più importanti. Primordiale risulta trattare zone eventualmente infette, bocca, dita e piedi, peli inguinali, in modo da evitare il propagarsi dell’infezione fungina e di recidiva della micosi. Anche il proprio partner deve essere avvisato per eventualmente prendere in considerazione un trattamento o un controllo più accurato.

Foto: © Barabasa- Shutterstock.com
L'articolo originale è stato scritto da . Tradotto da ClaudiaScarciolla. Ultimo aggiornamento 3 febbraio 2017 alle 13:19 da GraziaFontana.
Ce document intitulé «  Micosi vaginale: cause, sintomi e rimedi  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.